Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Umbria

Trippini

Alle volte è più facile incontrare Paolo Trippini in giro per l’Italia, a diffondere il verbo di una cucina raffinata e saldamente territoriale. Ma il viaggio in quel di Civitella del Lago rimane un piacere assoluto: qui una quiete serafica e un panorama mozzafiato sono l’antipasto ideale per godere delle talentuose preparazioni di un cuoco profondamente radicato alle sue radici e alla sua cultura. Una cucina d’identità, di raffinata tecnica e sapori forti, di contrasti, di suggestioni terragne, offerta in un contesto che rimane casalingo, ma che negli anni si è giovato di un restyling elegante e luminoso.

I piatti di Paolo parlano da soli: pochi elementi, golosi e suadenti, e il messaggio arriva dal palato al cuore: Baccalà, pesca e peperone; Animella, melanzana affumicata, menta e yogurt; Tortello di grana padano, crema di piselli, ciliegie e caffè; Piccione rosato e pancotto di olive e tartufo. Sono un affresco modernista di tavole antiche.

E poi ti arriva La merenda della Nonna (pane, gelato all’olio e arance), che ostenta tutta la semplicità e il Dna dell’Umbria, terra culinaria che non può prescindere dalle memorie personali di chi, come Paolo, cerca ogni giorno con grande passione di scrivere una nuova pagina del suo racconto di vita.

Chef

Paolo Trippini

Sous-chef

Pietro Di Salvo

Ai dolci

Paolo Trippini

In cantina

Luca Trippini

Contatti

+39 0744 950316

via Italia, 14
05023 - Baschi (Terni) - Civitella del Lago
paolotrippini.it
Info@ristorantetrippini.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì
Ferie
10-25 gennaio
Prezzo medio vino escluso
60 euro
Menu degustazione
25, 45, 55, 60, 75 e 90 euro

Perché fermarsi
perché Paolo Trippini dipinge un affresco modernista di tavole antiche
Bruno Petronilli
Bruno Petronilli

giornalista enogastronomico, direttore responsabile di James Magazine, ama la bellezza, gli Champagne e due colori: il nero e l'azzurro