Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Toscana

Il Tirabusciò

In un momento in cui la provincia di Arezzo non cresce alla velocità delle altre toscane, in quanto ad alta ristorazione, ci sono insegne con ambizioni più modeste che regalano emozioni sempre più forti continuando a migliorare la qualità del prodotto offerto. Tra queste spicca il Tirabusciò, nel centro di Bibbiena, di fronte al teatro Dovizi, e a un passo dalle foreste casentinesi. Ed è proprio il Casentino la prima fonte di approvvigionamento di prodotti d'eccellenza per Alberto Degl'Innocenti, chef e patron del ristorante.

Come il suo amico e fornitore di fiducia, Simone Fracassi, Alberto sostiene il più possibile la territorialità e, quando la sua terra non produce ciò che gli serve, lo cerca fuori specialmente nei presidi Slow Food, controllando sempre tutta la filiera in modo meticoloso. Da provare assolutamente la Battuta di Chianina, Acciugata e Giardiniera e i Tortelli di Patate di Cetica con ragù di Maiale brado Grigio del Casentino, piatto simbolo della tradizione gastronomica locale. Quello di cui lo chef va particolarmente fiero, però, è il Piccione, il cui petto è spadellato con erbe aromatiche e le cosce croccanti sono farcite col fegato del piccione stesso. Tra i dolci la Zuppa Inglese, preparata rigorosamente con l'Alchermes di Santa Maria Novella.

Alberto vive con orgoglio la sua passione per la cucina del territorio e a sostenerlo, da sempre, la moglie Marinella che si occupa dei fuochi ma è anche una grande padrona di casa. La cantina punta tutto sulla sua Toscana con una carta che soddisfa ogni esigenza.

Chef

Alberto Degli Innocenti

Sous-chef

Marinella Santini

Ai dolci

Alberto Degli Innocenti

In sala

Vittoria Valentini

In cantina

Alberto per selezione e Vittoria per l'apertura

Contatti

+390575595474

via Rosa Scoti, 12
52011 - Bibbiena (Arezzo)
tirabuscio.it
info@tirabuscio.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì a pranzo e l'intero martedì
Ferie
variabili
Carte di credito
no Diners
Antipasto
8 euro
Primo
9 euro
Secondo
18 euro
Dolce
5 euro
Coperto
3 euro

Lo chef consiglia
Osteria del Gran Fritto di Cesenatico, Corso Garibaldi 41, Cesenatico

+39054782474

Perché fermarsi
per i Tortelli di patata di cetica con ragú di maiale grigio del casentino e per la trota fario del casentino
Valeria Carbone
Valeria Carbone

messinese, cresciuta nel Varesotto e adottata da Arezzo, è sociologa specializzata in comunicazione enogastronomica