Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut

La mia Milano golosa ha un tocco d’Oriente

di Giulia Liu
Le cosce del celebre pollo di Giannasi, in piazza Buozzi 2 dal 1967

Le cosce del celebre pollo di Giannasi, in piazza Buozzi 2 dal 1967

Sono nata in Cina, precisamente a Wenzhou, nella regione dello Zhejiang, ma la mia famiglia si è trasferita - in Emilia Romagna, prima e a Milano, poi – quand’ero piccola. Ecco perché, dentro di me, l’amore per l’Italia e la Cina è sempre stato ugualmente grande e non mi sono mai sentita di “scegliere” un mondo rispetto all’altro. Anzi, la mia missione, come ristoratrice, è sempre stata quella di creare un ponte tra Oriente Occidente, instaurando un dialogo ricco, positivo e proficuo tra queste due culture.

Ammiro da sempre lo stile italiano, la precisione giapponese e le tecniche di alta cucina francese e ho voluto unirle alle antiche tradizioni cinesi in un melting pot goloso, che permettesse di creare un viaggio magico per il cliente.

L’amore per Milano, poi, è totale anche perché qui, oltre ad aver aperto nel 2015 il mio ristorante Gong Oriental Attitude, ho incontrato mio marito Lorenzo, che è al mio fianco sia nella vita che nel lavoro. A questa città, che oggi è la mia casa, abbiamo dedicato anche un piatto: il Raviolo d’Oro-Omaggio a Milano. In questa portata, il risotto alla milanese “entra” in un dim sum, un raviolo che fa parte di una serie di piccoli assaggi tipici della fruizione del pasto cinese.

Nasce così un raviolo in sottile pasta di riso aromatizzata allo zafferano, che racchiude un morbido e saporito ragù di ossobuco. Alla base del piatto una crema di risotto allo zafferano. Per guarnire una riduzione di fondo di cottura dell’ossobuco e germogli per dare freschezza. Un modo unico, ed estremamente goloso, per assaporare, in un boccone, la tradizione milanese in chiave “Sol Levante”.

Non posso che ringraziare ogni giorno chi ha creduto in noi fin dall’inizio e il mio fantastico team, anch’esso multietnico, composto da professionisti da tutto il mondo che lavorano all’unisono per proporre un’esperienza gastronomica che – speriamo – non si farà dimenticare.

Ecco un piccolo viaggio nella mia Milano del cuore.

Il bar del Mandarin Oriental hotel, via Andegari 9

Il bar del Mandarin Oriental hotel, via Andegari 9

Mandarin Oriental
Quando cerco un porto sicuro per rilassarmi un po’, ad esempio per l’aperitivo, vado sempre con piacere al Mandarin: eleganza, qualità, sorrisi e ottimo servizio sono sempre assicurati.

Hong Ni
via Rosmini 1, Milano, telefono +390236550167
Un locale in cui vado spesso, ogni volta che mi viene voglia di mangiare gli arrosticini cinesi di svariati tipi. È un posto molto semplice, in stile trattoria cinese classica, ma propongono questi arrosticini che sono davvero golosissimi e, nel complesso, offrono una cucina tradizionale molto ben fatta.

Gelateria Concordia
Avendo una figlia di 9 anni, da un po’ di tempo a questa parte, durante l’estate mangio praticamente un gelato al giorno. A pochi passi dal mio ristorante Gong, c'è la Gelateria Concordia che offre un ottimo gelato artigianale, molto leggero e preparato con ingredienti di qualità.

Out of the box
Sempre parlando di gelato, da appassionata della nocciola, ho un luogo del cuore specifico per questo gusto: è Out of the box, in via Malpighi. I loro gelati sono davvero super e migliorano sempre la mia giornata.

Il Buondì preparato con la pasta del pandoro di Pasticceria Sissi, piazza Risorgimento 6

Il Buondì preparato con la pasta del pandoro di Pasticceria Sissi, piazza Risorgimento 6

Pasticceria Sissi
Visto che per il mio lavoro non posso mai allontanarmi troppo dal ristorante, ho un piccolo rifugio tra un servizio e l’altro: si tratta della pasticceria Sissi, un vero must in piazza Risorgimento. Adoro la loro spremuta di melograno e zenzero, in abbinamento ai loro krapfen, soffici e ricchi di crema pasticcera.

Pasticceria Marchesi 1824
Come avrete capito, sono un’estimatrice dei dolci, e quando ho un po’ di tempo in più, mi siedo volentieri ai tavolini della Pasticceria Marchesi 1824, sia in Via Monte Napoleone che in Galleria Vittorio Emanuele. Ci sono dessert così belli e decorati che, a volte, sembra un peccato mangiarli!

Giannasi 1967
Per un piatto gustoso e veloce da portare a casa, invece, vicino alla mia zona c'è Giannasi 1967. Come resistere al loro pollo allo spiedo? Impossibile.

La Teiera Eclettica
Per una buona tazza di tè, un posticino molto carino è La Teiera Eclettica, in via Melzo: la titolare è molto preparata e offrono diverse tipologie di tè di grande qualità. Li scelgo anche per la carta dei tè del mio ristorante.

Kathay
Nel cuore di Chinatown, un fornitissimo store in cui acquistare cibo, oggettistica, stoviglie e ingredienti da tutto il mondo. Kathay è una tappa obbligata per le mie passeggiate in zona, che mi fa sentire come se fossi in un piccolo angolo di Shanghai, con i suoi profumi, le salse particolati, le composte, i libri. Dedicato a tutti gli appassionati di cultura asiatica.

Égalité Milano
Per il pane scelgo Egalitè Milano, boulangerie artigianale in cui acquisto una baguette fragrante e profumata, una vera chicca: mi fa sentire un po’ a Parigi.

Langosteria
Per serate speciali, visto che amo il pesce, vado alla Langosteria: ambiente piacevole e prodotti di qualità, cucinati in modo tradizionale o con creatività, ma sempre nel rispetto della materia prima.

Trattoria del Pescatore
Rimanendo sempre in tema pesce, vi consiglio l'Astice alla Catalana della Trattoria del Pescatore: un posto storico che rimane sempre una certezza e che non perde il suo smalto, anno dopo anno.

Giulia Liu
Giulia Liu

classe 1984, nata in Cina a Wenzhou, regione dello Zhejiang, trasferita in Emilia fin da piccola, nel marzo del 2015 apre Gong Oriental Attitude, alta cucina cinese a Milano