Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Lombardia

Marco Bistrot

A pochi passi da Parco Sempione, in una zona in cui abbondano i locali da happy hour, c'è un posticino nascosto in via Cagnola, che offre una cucina di tradizione, schietta e ben eseguita, con gusti sinceri e accoglienti. A sorpresa, ai fornelli c’è una giovanissima classe 1996: si chiama Giulia Romano, ha frequentato l'Accademia Niko Romito e ha lavorato prima come capopartita ai primi da Spazio a Roma, per poi spostarsi a Milano a fianco della chef Gaia Giordano. Oggi si esprime facendo quello che le piace, cioè ricordando i piatti della nonna e alleggerendoli per una clientela moderna.

Il punto di partenza sono i prodotti di piccoli produttori che Giulia scova e conosce di persona. In questo bistrot dall’atmosfera giovane e informale, con mattoni a vista e logo al neon fucsia, troverete golosi Fiori di zucca ripieni di ricotta e alici, Crostoni di pane casereccio pugliese conditi con baccalà mantecato, oppure con tomino, marmellata di cipolle e prosciutto crudo di Carpegna fritto, polpette al sugo di pomodoro fresco. E, poi, Vitello tonnato cotto a bassa temperatura e condito con una salsa al tonno senza maionese, una scioglievole Guancia di manzo con patate al forno, le Costolette di abbacchio romano che riportano Giulia alle origini. 

Mise en place e servizio in fase di assestamento, ma con volontà di crescita e miglioramento. Dodici coperti all’interno e 16 all’esterno per godere della bella stagione e rilassarsi dopo una passeggiata al parco.

Chef

Giulia Romano

Ai dolci

Giulia Romano

Contatti

+390203005957

via Luigi Cagnola, 8
20154 - Milano
sito web
info@marco-bistrot.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica
Ferie
3 settimane ad agosto
Prezzo medio vino escluso
30 euro

Tavoli all'aperto

Perché fermarsi
per una cucina tradizionale, schietta e sincera, in un ambiente giovane e rilassato
Annalisa Cavaleri
Annalisa Cavaleri

giornalista professionista e professore di Antropologia del Cibo all’Università Iulm di Milano. Collabora con Fine Dining Lovers e altre testate del settore food. È stata nominata Chevalier de Champagne ed è stata per tre anni Responsabile della parte giornalistica food di Expo Milano 2015