Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Belgio

Bozar

A Tain-l’Hermitage, in Francia, si tiene un campionato del mondo particolare. Mette in gara le migliori realizzazioni della pâté en croûte, delizia transalpina, involucro di pasta sfoglia che racchiude un ripieno costituito quasi sempre di paté e poi abbraccia tanto altro, vi sono mille varianti. A vincere la competizione sono stati negli anni indirizzi celebri. Nel 2015 a trionfare è stato però per la prima volta un ristorante non francese, per la seconda volta a vincere uno chef non francese. Si tratta(va) di Karen Torosyan, classe 1980, nato in Georgia ma di origini armene.

Ha iniziato a cucinare, in patria, a 13 anni. Quando ne aveva 18, col disfacimento dell'Urss, la sua famiglia è immigrata a Bruxelles, in cerca di fortuna. Lui ha fatto di tutto: ha iniziato come lavapiatti, poi è andato dal fast food alla brasserie. Ora è uno spettacolo vederlo affannarsi non solo come imperatore della sua bellissima cucina a vista, ma anche in sala, protagonista ogni volta nel porzionare le sue pâtés en croûte, delle quali è uno specialista. Questo, al suo ristorante Bozar, del quale è chef e patron, stella Michelin dal 2017.

Vi fa quello che promette: una grande e perfetta cucina classica, che trova la propria apoteosi appunto nelle pâtés en croûte, sublimi, magnificenti. Alcune tipologie son sempre nel menu. I nostri assaggi: Noble pâté-croûte con maiale nero di Bigorre, foie gras d'oca e pistacchi, e Croûte granivore de pigeon, ricoperta di cereali, ripiena di piccione di Mont Royal (splendidamente cotto), fegato grasso d'oca, anguilla affumicata e jus corsé. Strepitose.

Chef

Karen Torosyan con Cassandre Ercolini

Sous-chef

Adrien Franceschetti

In sala

Hubert Van Strien

In cantina

Juilien Parra

Contatti

+32025030000

rue Baron Horta, 3
1000 - Bruxelles
sito web
info@bozarrestaurant.be
PORTAMI LÌ
Chiusura
aperto a cena dal martedì al sabato, a pranzo solo mercoledì, giovedì e venerdì
Ferie
variabili
Prezzo medio vino escluso
150 euro
Menu degustazione
115 e 195 euro
Tavolo dello chef per 4 persone

Perché fermarsi
per le sublimi patés en croûte
Carlo Passera
Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it