Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Francia

Langosteria del Cheval Blanc

L’8 settembre 2021, l’apertura di un ristorante italiano a Parigi ha segnato un punto importante per la ristorazione italiana all’estero. Enrico Buonocore, che aprì la primissima Langosteria nel marzo 2007 a Milano, ha inaugurato la quinta in assoluto (con Langosteria Cucina diverranno 6), la prima fuori dal nostro Paese, dall’incredibile tasso di importanza, nel presente e in prospettiva perché ne sono previste altre.

Già di per sé sbarcare in questa metropoli non è affatto scontato perché i nostri cugini amano assorbirci, aggiungendo un accento all’ultima vocale dei nostri cognomi per francesizzarci. Ci invidiano prodotti, idee, progetti, il saper fare misto a una genialità molto marcata, spesso decisiva per arrivare al successo. Ma guai a ricordarlo loro. La grandeur nazionale, il senso di superiorità, li permea al punto da farli sovente apparire arroganti. Cosa che ha un risvolto positivo per noi che siamo i loro cugini: obbligarci a fare le cose così bene da costringerli a riconoscerci posti in prima fila.

E’ quanto accaduto adesso con Buonocore che con la Langosteria si è insediato lungo la Senna, all’ultimo piano dell’hotel Cheval Blanc. Poche decine di metri a piedi e ti appare il Louvre. Il Cavallo Bianco non è uno dei tanti hotel 5 stelle lusso parigini, è il Lusso all’ennesima potenza, proprietà della Lvmh, ossia di Bernard Arnault. Mai sbagliare: a quei livelli non sono previste prove d’appello. Così ecco splende il King Krab in versione 2007, il Cacciucco, gli Spaghetti ai ricci di mare oppure al pomodoro. Il passaporto della nostra abilità ai fornelli.

Chef

Michele Biassoni

Sous-chef

Stefano Lanfredi e Mirko Vinci (executive sous chef)

Ai dolci

Mathieu Serais

In sala

Gianluca Penna

In cantina

Valentina Bertini

Contatti

+33179355033

8, quai du Louvre
75001 - Parigi
sito web

PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì e martedì
Ferie
mai
Prezzo medio vino escluso
120 euro
Menu degustazione
130 (6 portate) euro

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Vantre, 19 rue de la Fontaine au Roi, vantre.fr

+33148061696

Perché fermarsi
per ammirare il mare in versione italiana nella tana dei cugini
Paolo Marchi
Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
Twitter @oloapmarchi