Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Clicquot
Veuve Clicquot
Veuve Clicquot
Veuve Clicquot
Piemonte

Opera

Ci sono giovani promesse che diventano vecchie mantenute, invece Sfetano Sforza è di quelli cui i complimenti fan solo venir voglia di lavorare più duro, di studiare di più, di sgobbare assai. Dunque quando ha lasciato il Petit Madeleine dell'albergo Turin Palace - dove aveva ricevuto più d'un'approvazione - per avviare Opera assieme ad altri soci, invece che cominciare a girare per la sala a fare il fenomeno s'è chiuso in cucina (se non altro è a vista, proprio all'ingresso) con soli due colleghi e da solo lavora per tre.

Il risultato è una delle più interessanti nuove aperture cittadine, un indirizzo che sfida i prudenti sabaudi senza spaventarli. Dunque non fatevi ingannare da un locale molto Torino-barocca, tutto mattoni, volte, salone al piano sotterraneo che sarebbe piaciuto a Pietro Micca, e godetevi queste corse che giocano con l'acido e il piccante, con la freschezza e il salmastro. Sforza - cosa non poi così frequente - ha qualcosa da dire e ve ne accorgerete sin dagli amouse buche: non le solite nuvole, i soliti cannoli, i soliti finti pomodorini, ma dei benvenuti con il twist. Poi corse che giocano con materie prime povere - le verietà di pomodoro, l'uovo, la spalla di maiale (che però è servita in un tortello su una crema di ostrica e spruzzata di gin) - e che magari servono gli spaghetti come dolce.

Sala e cantina si faranno, ma la buona volontà non manca. Bravo Stefano, testa china e piatti belli.

Chef

Stefano Sforza

Sous-chef

Claudio Lochiatto

Ai dolci

Nicola Pizzulli

In sala

Gualtiero Perlo

In cantina

Carlo Salino

Contatti

+3901119507972

via Sant'Antonio da Padova, 3
10121 - Torino
operatorino.it
ristorante@operatorino.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica sera e l'intero lunedì
Ferie
11-20 agosto
Menu degustazione
50 e 70 euro
Antipasto
18 euro
Primo
20 euro
Secondo
28 euro
Dolce
12 euro
Coperto
4 euro

Lo chef consiglia
Trattoria Dù Cesari, corso Regina Margherita, 252, Torino; Panineria Il Divin Panino, corso Bolzano, 10, Torino

+39011484430;393319416860

Perché fermarsi
per provare la cucina di una bella promessa torinese in un ambiente elegante
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino”, ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori