Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2021 The Fork 2021

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Lazio

Danilo Ciavattini

Un consiglio? Non fate come me che ho ignorato il Lazio – ma non Roma – fino a 60 anni compiuti. Mai stato infatti in un capoluogo esterno alla capitale. Peggio per me. Viterbo mi ha preso con tante facce. Una per tutte: un centro storico medioevale che non è secondo a nessun altro in Europa. Io l'ho camminato poco più di un niente per cenare dal miglior cuoco della città simbolo della Tuscia: Danilo Ciavattini.

Danilo lo era già perché chef all'Enoteca La Torre dall'aprile 2011. Due anni e poi, maggio 2013, i titolari trasferiscono il loro gioiello a Roma, all'interno di Villa Laetitia. Altri tre ancora e, gennaio 2016, Ciavattini lascia Roma e torna a Viterbo. Meglio essere i primi nella propria terra che uno dei tanti stellati attorno al Colosseo. Questo deve aver pensato. L'inizio del nuovo racconto nell'ottobre 2017. Con l'apertura a inizio autunno. 

Mi è piaciuta in Danilo la forte attenzione al territorio. Se non lo fa lui, chi? Nella carta dei vini sono messi in evidenza i produttori che gravitano su Viterbo così come nella carta del cibo. Ma il tutto con un passo fresco e contemporaneo, nulla di greve come troppo sovente accade da queste bande. Piatto simbolo la Patata interrata, tubero viterbese IGP arricchito con funghi e tartufo. Ci vuole più personalità per i Paccheri nel muschio e gli Agnolotti di salame, e per arrivare ai tre tagli che concorrono a formare il secondo di agnello. Da non perdere La terra spaccata, un dessert che racconta la forza della terra, a base di panna gelificata, gelato al caramello e liquirizia.

Chef

Danilo Ciavattini

Contatti

+390761333767

via delle Fabbriche, 20-22
01100 - Viterbo
danilociavattini.com
info@danilociavattini.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mercoledì. A pranzo aperto solo sabato e domenica
Ferie
variabili in agosto
Carte di credito
no American Express
Menu degustazione
70 euro
Antipasto
17 euro
Primo
16 euro
Secondo
26 euro
Dolce
10 euro

Lo chef consiglia
azienda agricola F.lli Stefanoni, Viterbo: bei prodotti, lavorano il maiale

+390761250425

Perché fermarsi
per lasciare ogni stress fuori da noi stessi e godere dei frutti di una ottima cucina
Paolo Marchi
Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
Twitter @oloapmarchi