Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Stati Uniti

Ferris del Made hotel

Ferris è il ristorante del Made Hotel di Manhattan. Qui lo chef Greg Proechel e la sua brigata propongono una cucina globale in uno spazio intimo che ricorda vagamente l’atmosfera di un classico chalet alpino. Comunque la cucina è distante anni luce da qualunque riferimento classico: coniuga influenze, tecniche e sapori provenienti da ogni parte del mondo per realizzare piatti senza confini che sono diventati tra i più popolari a Manhattan.

C’è una chiara influenza giapponese in molti piatti del menu, piuttosto evidente nel sandwich con katsu di maiale iberico, una proposta talmente squisita che meriterebbe che le venisse dedicato un intero ristorante. Se siete così fortunati da andarci quando sul menu è presente il Pollo arrostito e affumicato, allentate la cintura, ordinate ancora da bere e divoratelo tutto: questo è pollo elevato a un livello totalmente nuovo.

Proechel crea prelibatezze da leccarsi le dita e sono tutte presentate in un ambiente caldo e invitante che vi farà venire la voglia di continuare a tornarci.  Oltre alle sue delizie gradite alle folle, Proechel nei suoi piatti crea contrasti e combinazioni interessanti ed è sicuramente uno degli chef più istintivi del momento tra quelli in città.

Chef

Greg Proechel

Sous-chef

Tyler Heckman

In cantina

Jenny Lakin

Contatti

+12122134420

44 West 29th street

10001 - New York
ferrisnyc.com
info@ferrisnyc.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai, aperto solo la sera
Ferie
mai

Lo chef consiglia
Village Yokocho, 8 Stuyvesant street, New York: il miglior ristorante giapponese

+12125983041

Perché fermarsi
per provare il miglior sandwich della città
Ryan King
Ryan King

giornalista internazionale con base a Milano, è web editor di finedininglovers.com ed è orgoglioso di definirsi uomo dello Yorkshire coi piedi per terra, pronto ad assaggiare qualsiasi cosa almeno una volta nella vita. Twitter @RJKingSays