Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Stati Uniti

Aska

A Williamsburg, dall'altra parte dell'East River rispetto a Manahattan, è nato il movimento hipster: Negli anni del proibizioinismo qui c'erano i depositi clandestini di alcolici. In queste strade, sotto il ponte, Sergio Leone a girato molte scene di "C'era una volta in america". Qui, dopo molto vagare, Frederick Berselius ha trovato il posto giusto. Aveva chiuso da più di 2 anni il suo piccolo locale, una decina di blocchi più a nord, dove aveva conquistato una stella Michelin e non voleva riaprire prima di aver trovato la location perfetta. Sono bastati 6 mesi dalla riapertura per conquistare la seconda stella .

La cucina ha un'impronta nordica perchè lo chef è nato in Svezia, anche se si è trasferito a New York che non aveva neppure 20 anni. Si viaggia tra sapori delicati con prodotti rigorosamente dello stato di New York (l'orto è alla fine della strada sulle rive del fiume), e grande tecnica: un percorso che dura quasi 3 ore, con 18 piccole portate. L'ambiente è improntato al nero: i cuochi, che dalla cucina a vista si muovo per servire le portate, hanno un non so che di teatrale.

Il Gambero dell'atlantico è accompagnato da un brodo di agnello, lo Scampo è cotto avvolto in un mazzetto di camomilla e nasturzio, la Quaglia arrosto è servita con tartufo e una tortina di sedano rapa. Ma probabilmente il piatto che che ci ha entusiasmato più di altri è stato il Lichene fritto con un brodo di funghi. Come dessert, Gelato al legno di betulla accompagnati da brodo di funghi. Ora Berselius ha pubblicato anche il suo libro, si può acquistare alla prenotazione dal sito.  

Chef

Frederick Berselius

Contatti

+1 929 3376792

47 South 5th street
11249 - Brooklyn, NY
askanyc.com
info@askanyc.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica e lunedì
Ferie
1-2 gennaio, 4 luglio, 20-31 agosto, 28-30 novembre e 24-25 dicembre
Menu degustazione
185 e 265 dollari

Lo chef consiglia
The Four Horsemen, 295 Grand St, Brooklyn, NY: un ottimo wine bar naturale, a pochi minuti dal ristorante di Williamsburg

+ 1.718.5994900

Perché fermarsi
una delle realtà più interessanti di New York, in un quartiere che non smette di stupire
Stefano Vegliani
Stefano Vegliani

dopo 29 anni, ha lasciato la redazione sportiva di Mediaset e si gode la pensione tra una maratona e l'altra. Ma quella invernale di Pyeonhcang 2018 è stata la sua sedicesima Olimpiade, questa volta sotto la bandiera di Eurosport. Ha un'antica passione per il cibo: è "assaggiatore" di Identità Milano dalla prima edizione