Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Stati Uniti

Estela

Numero 47 di Houston street. 3 gradini che terminano di fronte ad una porta blu: Estela. Ci troviamo nell'area tra Soho e Nolita, una zona che, nonostante l'anima vibrante e insonne di New York, riesce a mantenere una dimensione a misura d'uomo con le sue pareti di mattoni rossi, il nero delle finestre in ferro e una miriade di gallerie d'arte contemporanea e di negozi antiquariato, a ospitare statue di marmo, mobili di legno massiccio e lampade al neon.

Estela riassume l'essenza di New York: una cucina New American, un bistrot chic dallo stile retrò, un bar in legno e marmo, vini europei e piatti che profumano di Mar Mediterraneo. Il compito di placare i vizi alcolici degli avventori è affidata a Thomas Carter, co-proprietario, una carriera alla corte di Eric Ripert e Alain Ducasse, cui va riconosciuto il merito di presentare l'Europa del vino in maniera abbastanza democratica (con una leggera preponderanza – ça va sans dire – della delegazione francese).

Al comando della cucina, l'uruguaiano Ignacio Mattos, allievo di Francis Mallman, il Prometeo degli chef, con un passato al servizio dei newyorkesi, da Chez Panisse a Isa, passando per Il Buco, dove si è fatto conoscere a colpi di olio di oliva e burrata. Il menu proposto è solo all'apparenza semplice e gioca con l'eccellenza della materia prima, nascondendola a volte sotto veli di funghi o mandorle verdi o esaltandola attraverso contrasti cromatici e accostamenti umami. 

Chef

Ignacio Mattos e Sam Lawrence

Sous-chef

Ryoko Yoshida e Alex Leonard

In cantina

Amanda Smeltz

Contatti

+1 212 2197693

47 East Houston street
10012 - New York
estelanyc.com
info@estelanyc.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
aperto da giovedì sera a domenica sera
Ferie
25 dicembre, 1 gennaio e 28 novembre
Prezzo medio vino escluso
80 dollari

Lo chef consiglia
Russ and daughters, 179 E Houston St, New York City: per i migliori bagel e pesce affumicato della città

+1.212.4754880

Perché fermarsi
per vivere l'energia di New York, pasteggiando a gnocchi di ricotta e vini di Borgogna
Giovanni Farinella
Giovanni Farinella

sangue siciliano, adora i gamberi rossi crudi e l’odore del soffritto di cipolla. Si occupa di marketing, intelligenza artificiale e hungryitalianintown.com