Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Valle d'Aosta

La Chandelle dell'Hermitage

Quando si percorre l'elegante salone dell'Hermitage tutte le strade portano al giardino e qui la vista del ristorante si affaccia direttamente a una scioccante parete di ghiaccio con verde e rocce a catapultarti nell'essenza del Cervino. C'è l'orto e la cura nella selezione delle materie prime impiegate in una cucina definita modern Europe dal giovane Gabriele Avanzi. In sala c'è il sommelier Simone Grange che ti accompagna al tavolo per presentare la sua carta dei vini (oltre 900 da tutto il mondo) con grande fierezza.

Da due anni il restaurant manager collabora con lo chef Francesco Sposito che accompagna e coinvolge tutti gli aspetti del ristorante con suggerimenti che contribuiscono all'elaborazione di piatti dai colori accesi e intensi quasi sempre con ingredienti orientali e mediterranei, uniti a frutta secca e formaggi locali. Nei diversi troviamo il pomodoro in diverse e sfaccettate declinazioni: liquido, concentrato e denso capace di esaltare un foie gras e sposarsi perfettamente con erbe di montagna, aglio nero fermentato e fragole o in accompagnamento a un tonno in cottura takaki.

Consigliata la fusion di croccantezza e tenerezza ritrovata in un Sandwich di mozzarella e tonno rosso in cottura media foderato da una crosta (non banale) di mandorle e pistacchio servito con gel di salsa ponzu, cosi come lo stufato di guancette di vitello al Barolo con purè di zucca al pepe di Sichuan e indivia che si scioglie come burro, al taglio.

Chef

Gabriele Avanzi

Sous-chef

Giacomo Tosi

In sala

Simone Grange

In cantina

Simone Grange

Contatti

+39 0166 948998

via Piolet, 1
11021 - Breuil-Cervinia
hotelhermitage.com
info@hotelhermitage.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai
Ferie
22 aprile-1 luglio e 25 agosto-1 dicembre
Menu degustazione
85 euro
Antipasto
20 euro
Primo
26 euro
Secondo
29 euro
Dolce
16 euro

Ristorante con camere

Perché fermarsi
per la sensazionale carta dei vini e gli abbinamenti proposti, internazionali e nazionali presentati in uno stile estetico proprio contraddistinto da un quid mediterraneo e orientale.
Erika Mantovan
Erika Mantovan

laureata in Economia e valorizzazione del turismo, è consapevole dell'effetto moltiplicatore che anche solo un ingrediente può avere in un territorio. Da dieci anni viaggia (molto) e racconta tutto quello che assaggia di curioso ed entusiasmante