Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Campania

Cetaria

Cetaria perché? Perché il suo titolare e chef, Salvatore Avallone, classe 1983, è nato in riva al Golfo di Salerno, a Cetara, famosa per la colatura. Così, al momento di aprire un locale tutto suo è stato naturale per lui l'omaggio alle radici e in seconda battuta ai sapori e alle memorie legate a una nonna particolarmente brava ai fornelli. Senza si scordi che una parte di radici sono calabre.

Il suo percorso è diverso da quello di diversi suoi colleghi. A Napoli, ad esempio, giunse per seguire un corso di laurea in Giurisprudenza, ma anche per scrivere di cronache locali in testate locali per poi ingolosirsi per tutto quanto può nascere in cucina. Strade lunghe, che lo hanno portato in Paesi lontani e pure in mezzo al mare con uno dei velieri d'epoca più famosi e belli, il Puritan.

Ormai tutto questo appartiene a precedenti momenti di vita. Il presente è tutto racchiuso in un ristorante in una Baronissi che sta alle spalle del capoluogo, Salerno. Curioso e misurato nei passi, Salvatore ha il pregio di non sentirsi un fenomeno. Lavora, pensa, prova, smonta e rimonta, guarda a quello che ha conosciuto nel tempo, cerca spunti a 360 gradi, quasi si stupisce di crescere stagione dopo stagione per un’innata umiltà. Un ragazzo di altri tempi per molti versi.

Tanto mare e tanta pasta, echi che arrivano dal cuore come nelle Linguine alla colatura di alici di Cetara, zucchine, peperone crusco e 'nduja di Spilinga, un primo che unisce Campania e Calabria. Di certo Avallone sta curando prodotti e gusto, più avanti le presentazioni (anche della sala, troppo "infantile").

Chef

Salvatore Avallone

In sala

Federica Gatto

In cantina

Federica Gatto

Contatti

+39 089 2961312

piazza della Repubblica, 9
84081 - Baronissi (Salerno)
cetariaristorante.com
cetaria@gmail.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mercoledì
Ferie
variabili
Carte di credito
no American Express
Menu degustazione
29, 39 e 49 euro
Antipasto
12 euro
Primo
12 euro
Secondo
18 euro
Dolce
5 euro
Coperto
2 euro

Perché fermarsi
vale per tanti giovani, per vederli crescere bene
Paolo Marchi
Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
twitter @oloapmarchi