Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lazio

Giulietta

È passato più di qualche mese da quando il progetto firmato Cristina Bowerman e Fabio Spada è nato in piazza dell'Emporio. Accanto a Romeo, insegna già conosciuta a Roma, è sorta Giulietta e non poteva che essere così. Spazi ampi, accoglienti, luminosi, moderni e funzionali, attigui al resto del locale (ristorante Romeo, gastronomia, bar, sale polivalenti, laboratori di panificazione e il gelato di Frigo) e un bellissimo dehors all'aperto con parecchi posti.

Ma la vera sorpresa è la proposta. Un vero omaggio a Napoli e alla Capitale. Doppio forno a legna, uno dedicato alla tonda in stile partenopeo, l'altro a quella romana, bassa e scrocchiarella. È così che cambiano i condimenti, ma anche le idee extra pizza trovano ispirazione dalle due città. La qualità è altissima, assicurata da consulenze di assoluto livello per entrambe le produzioni e il successo non si è fatto attendere.

Dalla Margherita del Vesuvio alla Amatriciana, da O' Raù (con ragù napoletano e provola) a Estate a Roma (con fiori di zucca, alici impanate e crema di zucchine in scapece) non mancano di certo le scelte che si sommano alla pizze più classiche. Digeribilità e leggerezza sono garantite tanto che vale la pena finire con un dolce. Qui la sicurezza arriva dallo zampino della chef, sempre incredibilmente presente in ogni insegna da lei gestita...

Chef

Cristina Bowerman

Sous-chef

Giovanni Lombardi e Marco Abrate

Ai dolci

Elena Runci

In sala

Jury Berezyak

In cantina

Fabio Spada

Contatti

+39 06 45229022

piazza dell'Emporio, 28
00153 - Roma
giuliettapizzeria.it
info@giuliettapizzeria.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai, aperto solo la sera
Ferie
mai
Prezzo medio vino escluso
15 euro

Lo chef consiglia
Volpetti, via Marmorata 47, Roma, volpetti.com

+ 39.06.5742352

Perché fermarsi
per la possibilità di avere una pizza romana e una napoletana di altissimo livello, nello stesso posto, nello stesso tempo.
Giuseppe Carrus
Giuseppe Carrus

Sardo per passione, vino e birra di qualità sono il segreto della sua giovinezza. Lavora dal 2005 al Gambero Rosso e nella vita si divide volentieri tra la penna e il bicchiere