Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Spagna

Alkimia

Il quartiere è il modaiolo e frizzante Raval, l’edificio modernista quello che una volta ospitava il birrificio Moritz, ristrutturato una decina di anni fa dall’archistar Jean Nouvel. Qui, nello splendido appartamento al primo piano una volta della famiglia Moritz, tra affreschi d’epoca e installazioni d’arte moderna (finti scheletri di balena appesi al soffitto piuttosto che enormi provette piene di liquidi alle pareti), troviamo il fascinoso, minimalista e postindustriale regno stellato di Jordi Vilà, ex allievo di Joan Piqué e Jean Luc Figueras.

La gastrofilosofia di questo chef che ha osato perfino aprire una trattoria italiana (durata poco) in città? In apparenza, semplice: ogni piatto, rigorosamente a base di prodotti locali di piccoli produttori o fornitori, deve partire da una tipica ricetta catalana. E se per caso non lo fosse, lo si “catalanizza” a dovere con aromi, sapori, texturas o colori locali. Da questo presupposto nascono sorprendenti e cerebrali interpretazioni g-astrofisiche tipo Calamaretti ripieni di budino di nero di seppia, Carciofo farcito di tonno, caviale e olivello spinoso, Granchio con salsa di limone e fumetto di pesce al cavolo rosso. E che dire allora dell’illuminata abbinata “Mar i muntanya”, ostriche e cervella (di vitello)?

Se però volete conoscere la più verace anima catalana di Vilà, prenotate da Al Kostat, in una sala dello stesso spazio che condivide la stessa cucina: un simpatico bistrot con ottime tapas e ricette localpopolari ai massimi livelli, tra pasta al forno, paella di triglia e soavi piedini di maiale in umido.

Chef

Jordi Vilá

Vai alla scheda dello chef

Ai dolci

Aya Higuchi

In sala

Sonia Profitós

In cantina

Albert Campdelacreu

Contatti

+34932076115

ronda Sant Antoni, 41
08011 - Barcellona
sito web
reserves@alkimia.cat
PORTAMI LÌ
Chiusura
sabato e domenica
Ferie
16-31 agosto e 25 dicembre-9 gennaio
Menu degustazione
168 euro

Lo chef consiglia
Un'Altra Storia, carrer de Saragossa 122, Barcellona: per l'ottima cucina siciliana

+34935662814

Perché fermarsi
il regno bifronte della cucina catalana: da una parte la più creativa, dall'altra la più tradizionale
Paolo Scarpellini
Paolo Scarpellini

origini bergamasche e infanzia bolognese, oggi è milanese ma anche cittadino del mondo. Come critico/giornalista prima musicale e poi enogastronomico, abbina da sempre le sette note a vini, piatti, cantine e hotel. Adesso, anche nei panni di Music Designer e Sound Sommelier (psmusicdesign.it). Da vero Bulliniano, ha un debole per gli chef creativi che vanno comunque oltre