Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lombardia

Lume

Rendere semplice e immediata la complessità: sembra essere questa una delle caratteristiche più affascinanti della cucina di Luigi Taglienti. Che da quando ha aperto il suo Lume a Milano, a giugno del 2016, non ha smesso di crescere, di evolversi, di mostrare nuovi lati della sua ispirazione. La proposta del menu è accattivante: i percorsi di degustazione veri e propri sono due. Taglienti racconta Taglienti, in cui lo chef si mette in gioco e interpreta se stesso, ma soprattutto la sua memoria, proponendo letture di classici come il Saltinbocca alla Romana o il Tocco Genovese. Frutto di un momento è invece l'espressione più compiuta e libera della creatività dello chef. 

Ma ci sono altre proposte di degustazione: una è interamente veg, e mostra come Taglienti voglia dare "al mondo vegetale l'importanza di un piatto principale". Quando è stagione, lo chef esibisce anche le sue Scene di caccia: percorsi monografici (Germano, Lepre, Cinghiale...) dedicati alla sua materia prima prediletta. 

Semplice complessità, dicevamo: i piatti di Taglienti sono infatti sempre esercizi di equilibrio, anche quando partono dal classicismo. Le note acide, vero marchio di fabbrica dello chef, gli permettono di bilanciare accostamenti che sulla carta potrebbero sembrare azzardati. Nella nostra ultima visita siamo stati sedotti al primo boccone da uno straordinario Ricci e pompelmo, piatto magistrale con alla base burro di arachidi, una salsa di ricci addensata con jus di faraona, pompelmo a vivo e crumble di nocciole. La sala è davvero impeccabile, così come è ampia e affascinante la carta dei vini. 

Chef

Luigi Taglienti

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Giorgio Pignagnioli

Ai dolci

Luigi Taglienti

In sala

Federico Recrosio

In cantina

Ilario Perrot

Contatti

+390280888624

via Watt, 37
20143 - Milano
lumemilano.com
restaurant@lumemilano.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica sera e l'intero lunedì
Ferie
una settimana variabile a gennaio e tre ad agosto
Carte di credito
no Diners
Menu degustazione
130, 150 e 170 euro
Antipasto
45 euro
Primo
40 euro
Secondo
50 euro
Dolce
25 euro

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
La Cantina di Manuela, via Procaccini 41, Milano, lacantinadimanuela.it: lo chef va spesso, ci si sente a casa

+39023452034

Perché fermarsi
per apprezzare la continua evoluzione di uno dei più creativi protagonisti della cucina d'autore italiana
Niccolò Vecchia
Niccolò Vecchia

giornalista milanese nato nel 1976, a 8 anni gli hanno regalato un disco di Springsteen e non si è più ripreso. Musica e gastronomia sono le sue passioni. Autore e conduttore di Radio Popolare dal 1997, dal 2014 nella redazione di Identità Golose.
Twitter @niccolovecchia