Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2021 The Fork 2021

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Piemonte

Del Cambio

Ci sono almeno tre Matteo dentro Baronetto. Uno è un cuoco raffinato, persino raffinatissimo, che lavora sugli scarti, sulle corrispondenze, sulle analogie, sulle discordanze, che fa una cucina che pare un haiku. Piatti essenziali che sembrano poesie di Ungaretti. L’uovo e il calamaro. La capasanta e il midollo. La seppia e il lardo. Un altro è un manager severo, che interpreta con responsabilità il condurre un ristorante che ha 263 anni di storia, un’impresa che ha tre locali – Del Cambio, il bar La Farmacia, il cocktail-bar Bar Cavour –, di interagire con la famiglia Denegri, proprietaria del locale, tra le più potenti d’Italia.

Il terzo è ancora un ragazzo di provincia, che se ne andava in giro in motorino tra i palazzoni, e di quell’adolescente conserva la rusticità quando si toglie i primi due cappelli. Questi tre uomini si trovano insieme ad accogliere i clienti in quello che è tornato indiscutibilmente a essere il ristorante più importante di Torino e uno dei più belli al mondo, che mette assieme i velluti rossi che piacquero a Cavour e la sala pop arredata da Michelangelo Pistoletto.

Clienti vecchi e nuovi, i primi che vogliono gli agnolotti, gli gnocchi e la finanziera, che non mancano mai, i nuovi che accettano la sfida del menu “Similitudini”, tutti che amano i piatti in perfetto equilibrio, come l’ormai celebre “Insalata piemontese”. Ah, e poi c’è un quarto Baronetto: quello che vuole restituire a Torino il posto che merita nel mondo della cucina. E la sfida non lo spaventa.

 Brambilla-Serrani

Chef

Matteo Baronetto

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Diego Giglio

Ai dolci

Maicol Vitellozzi

In cantina

Cristian Brancaleone

Contatti

+39011546690

piazza Carignano, 2
10123 - Torino
delcambio.it
welcome@delcambio.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica sera, l'intero lunedì e martedì a pranzo
Ferie
2 settimane variabili ad agosto e una a gennaio
Menu degustazione
105, 140 e 210 euro
Antipasto
30 euro
Primo
27 euro
Secondo
40 euro
Dolce
21 euro
Tavolo dello chef per 4 persone

Tavoli all'aperto

Delivery / Take away disponibile

Perché fermarsi
per il contrasto tra il luogo antichissimo e i piatti modernissimi
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e "Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino", ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori