Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Valle d'Aosta

Le Grenier

Il locale è indiscutibilmente romantico e di ragguardevole raffinatezza circondato da una fonte inesauribile di richiami turistici sempre protetti dai venti e quindi di gradevole accessibilità. I fratelli Mazzotti in questa “Riviera delle Alpi” da trent’anni riescono a creare piatti di tradizione rivoluzionaria con intelligenza grazie all’expertise innovativa che predilige da sempre l’uso di materie prime stagionali senza mai tralasciare piatti iconici e classici per gli amanti del rinomato e non distante Casinò.

Il nome grenier, dal francese "vecchio granaio", è l’anticipo di un susseguirsi di suggestioni che spaziano negli arredi e nella piacevole accoglienza del personale della sala ricca di dettagli in armonia a piatti colorati di mare e di terra dai gusti pieni e definiti. Il foie gras è protagonista già negli artistici amuse-bouche per trovare l’equilibrio nel goût du terroir. È proposto in soffici macaron a fianco al cappuccio di zucca e parmigiano ed in cubo in salamoia e pain d’épices ma ancora si apprezza in crosta di cereali, nei ravioli e nella scaloppa.

E c'è infine l'immancabile mela valdostana che diventa un gel, una riduzione di sidro o il cuore di uno strudel. La carta dei vini è un piccolo viaggio intorno al mondo con etichette ricercate e classificate ad arricchire il percorso geo-sensoriale che la padrona di casa Sara Berti riesce a proporre con semplicità e carisma. Ci si può divertire spaziando molto tra le regioni d'Europa e in molte pagine si raggiunge una profondità di annate invidiabile per palati più esperti.

Leggi anche
Quei due del vecchio granaio

Chef

Stefano e Bruno Mazzotti

In sala

Sara Berti

In cantina

Sara Berti

Contatti

+39 0166 510138

piazza Monte Zerbion, 1
11027 - Saint-Vincent (Aosta)
ristorantelegrenier.com
legrenier@ristorantelegrenier.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mercoledì
Ferie
variabili a luglio
Prezzo medio vino escluso
50 euro
Menu degustazione
45 euro
Antipasto
25 euro
Primo
22 euro

Perché fermarsi
per la magnifica allure percepita come si varca la porta d'ingresso, per l'incredibile ed internazionale carta dei vini e per il foie gras proposto in svariate forme
Erika Mantovan
Erika Mantovan

laureata in Economia e valorizzazione del turismo, è consapevole dell'effetto moltiplicatore che anche solo un ingrediente può avere in un territorio. Da dieci anni viaggia (molto) e racconta tutto quello che assaggia di curioso ed entusiasmante