Cracco in Galleria: i piatti ai raggi x

Sono passati nove mesi dall'apertura dell'insegna nel salotto di Milano. Tutti i dettagli da una splendida cena in 20 passaggi

27-11-2018 | 07:00
Luca Sacchi e Carlo Cracco, le due anime della cuc

Luca Sacchi e Carlo Cracco, le due anime della cucina del progetto Cracco in Galleria, aperto in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, il 21 febbraio scorso (foto Zanatta)

Sono passati poco più di 9 mesi dal 21 febbraio 2018, il giorno dell’apertura. Quaranta settimane, la gestazione che occorre per vedere la luce. Il tempo minimo, per noi, per cominciare a riferire di un’insegna ambiziosa, inserita in un complesso da 1.118 metri quadrati, spalmati su 5 livelli.

La musica tenue, la solerte discrezione dei camerieri guidati da Alessandro Troccoli, direttore della sala, gli scintillii dorati fuori dalle finestre: da Cracco in Galleria si sta da pascià prima di tutto per la bellezza del posto. «Pur presi da mille cose, abbiamo modo di accorgercene anche noi, ogni giorno», sospira Luca Sacchi. È proprio con l’aiuto del giovane cuoco di Abbiategrasso, spalla sempre più portante al fianco di Carlo Cracco, che abbiamo passato ai raggi x tutti i piatti di un pasto molto piacevole.

Chips d’ingresso
Portata d’ingresso da tanti anni, è il marchio di fabbrica del ristorante, nonché mossa d’apertura imitata da tanti. Capita spesso di assaggiarne di unte, gommose, stantie. Non queste, croccanti ed eteree perché preparate espresse prima di ogni servizio. Sono così tanti i “gusti” confezionati in questi anni che occorrerebbe un libro ad hoc. Le nostre erano allo zafferano, olive, fiori di pisello, nero di seppia e bianco e al naturale.

Platano fritto con ricotta di bufala e grue di cacao
Due cialde tonde di platano fritto, alla maniera del Sudamerica, farcite da una ricotta lavorata con bufala e caprino e piccole grue di cacao. Un gioco che ricorda il cannolo siciliano. È il più goloso di 3 amuse bouche complessivi. Gli altri due: un finto rapanello che nasconde un’insalata “tradizionale” con cipolla, tonno, cerfoglio e palamita cotta in bassa temperatura. E una cialda di pane croccante con paté di vitello.

La carta dei vini
Il giorno d’apertura la carta dei vini aveva un terzo delle referenze che ha ora. E’ una creatura che inizia ad assumere contorni monumentali grazie all’impegno dell’imolese Alex Bartoli, chef sommelier, autore di una pagina interessante di consigli in apertura. Tematici i possibili percorsi di wine pairing: Italia vs Francia è un itinerario tra Alto Adige, Borgogna, Langhe, Loira e Pantelleria (125 euro 4 calici, 150 5 calici, 175 6 calici). Per tasche ben più capienti c’è Grandi Vini, con passaggi da Ornellaia 2013 a Montrachet 2002, da Clos de la Roche 2012 a Chateau Lynch-Begas 1982 da Barolo Riserva 1947 Borgogno a Chateau d’Yquem 1991 (1.250 euro 3 vini, 2.500 4, 3.000 5, 3.250 6 calici). Splendida selezione in fondo di distillati. Ricarichi importanti: per noi una Ribolla di Gravner 2010, 200 euro.

Tartare di papaya e maionese di liquirizia
Uno “stuzzichino” interessante: la papaya è cotta al forno, poi sottovuoto e messa a scolare per due giorni. Se ne ottiene una massa zuccherina dalla consistenza di spessore, quasi da carne. All’assaggio, la “tartare” svela un curioso retrogusto animale: «Nel sottovuoto l’abbiamo cotta con un infuso al bacon», rivela Luca Sacchi, «è l’evoluzione di un esperimento che abbiamo fatto quest’estate, stessa tecnica, protagonista però un’anguria…». In questo caso, la papaya è completata da una maionese di liquirizia e da una pasta croccante.

Plumcake salato
Un altro piccolo assaggio in apertura. L’impasto sotto alla foglia di shiso, lavorato inizialmente solo con olio extravergine e poi con riduzione di panna, è quello di un plumcake dolce, molto soffice e friabile. C’è una panatura di polvere di lenticchie soffiate e una farcitura di cotechino e crema di yuzu e shiso.

Tagliatelle di tuorlo marinato, fonduta di parmigiano, anice verde e funghi porcini
Un nuovo capitolo nell’interminabile saga dell’uovo marinato, l’apporto tecnico più rilevante di Carlo Cracco alla gastronomia contemporanea. Più che una pasta-non-pasta, questa portata è una piccola insalata con anice verde e funghi in duplice aspetto (liofilizzati e bolliti velocemente in acqua e aceto). Ma il timbro più vivace lo dà la fonduta di parmigiano che non si vede: è acqua di parmigiano, in verità, ottenuta facendo separare in acqua calda la parte più grassa (che verrà poi impiegata per altri scopi) da quella più leggera. Soave ma al palato si avverte eccome. Assaggio magnifico.

Uovo soffice alla menta, fagiolini, scalogno candito e mele selvatiche
Già dagli ultimi tempi della sede di via Hugo, nella carta del ristorante Cracco compare, tra Antipasti e Primi, la portata Uova. La egg list oggi contiene 3 piatti: le tagliatelle appena viste, un’altra pietanza con Tuorlo d’uovo fritto e quest'insalata con al centro un uovo soffice. E' in camicia o poché? Covato dalle galline allevate all’aperto da Principe di Fino a Fino Mornasco, Como, innanzitutto. Poi, cotto in maniera incatalogabile: «Lo mettiamo per 6 minuti e 20 secondi in acqua bollente e poi lo raffreddiamo in acqua e ghiaccio», spiega Sacchi. In questo modo l’albume assume una consistenza più coriacea, quasi croccante e il tuorlo una voluttuosa cremosità. Il piatto è completato da verdure passate al burro, c’è l’acidità della mela, il balsamico della menta e sezioni di fagiolini stringa, esemplari che raggiungono come niente anche il metro di lunghezza.

Il pane
Solo ora arriva a tavola il pane, presentato come usa molto di questi tempi: tagliato a croce e avvolto nella stoffa. La pagnotta è ottenuta da farina di grano monococco Petra: un germe per ogni chicco di grano. «È un grano molto delicato, difficile da trattare. Ma a livello di sapore non ha eguali». Cela una grande profondità. È lievitato in modo naturale, nel laboratorio di pasticceria curato da Marco Pedron.

Tartare di cervo con topinambur e scorzonera
«Oggi ci è arrivato un cervo buono dalla Macelleria Zivieri. È carne di femmina di cervo che ha già partorito, ancora giovane e saporita», s’illumina Sacchi. Autunnale il corredo della tartare: topinambur cotto sottovuoto nel burro e poi fritto e scorzonera fritta anch’essa e poi fatta in chips. Un graditissimo fuoricarta.

Insalata di canestrelli scottati, riduzione di vino passito e rustarine
Sotto i riccioli di zucca castagna, si notano piccoli canestrelli – molluschi feticcio di Carlo Cracco - appena scottati in padella. Accanto ci sono delle piccole rustarine, pesche nettarine che in Romagna amano conservare sottaceto per tirarle fuori all'ora dell’aperitivo. C’è anche una crema di pesche mostardate, candite dal team l’estate scorsa.

Fusilli napoletani alla lattuga, granchio reale e olive secche
Con granchio e sugo d’astice, con plancton oppure con pomodoro bruciato: i fusilli fatti a mano al ferretto (farina, acqua, olio e poco uovo) sono un grande classico dell’insegna dai tempi di Matteo Baronetto. In questo caso sono arricchiti da una crema ottenuta dalla parte esterna (più amara) della lattuga bollita. Le olive a rondelle sono in salamoia e poi essiccate.

Riso mantecato alla zucca dolce, sesamo tostato, rustarine e martini bianco
Saliamo ancora di tono con questo risotto molto saporito, mantecato con una zucca potimarron (anche detta “zucca castagna” per le note che sprigiona). Tra le rustarine (vedi due piatti sopra), appaiono delle punte di gel di martini bianco, cioè del vermut con l'aggiunta di una goccia di soia, una botta salina che rovina  i piani al dolce della zucca. Da chiedere ancora e ancora.

Spaghettone Il Valentino al cavolo viola con uova di salmone, rapanelli e grue di cacao
E’ il primo piatto che ha fatto ammattire New York e Los Angeles. Lo Spaghettone Monograno Felicetti Valentino, dal nome del fondatore del pastificio, bisnonno di Riccardo Felicetti, è risottatto per 3 minuti nel succo di cavolo cappuccio. Lo completa un poco di olio extravergine d’oliva, lamelle sottili di rapanello, grue di cacao e uova di salmone che danno croccantezza e umami. Tre fantastiche forchettate carnose.

Sfoglia di calamaro
Un altro splendido fuori-carta che parte dalla stessa sfoglia della Marinara, il celebre “quaderno di mare” che Carlo Cracco cucinava già a Piobesi d’Alba, qui solo un poco più spessa di allora. Col corpo del calamaro è creata questa mouilletes poi arrotolata, piastrata e riempita di ragù di pesce. Al tavolo è servita col fumetto delle teste del calamaro. Un assaggio meraviglioso, potente e delicato assieme.

Astice blu bretone al Cynar, fagiolini e giuggiole
Una nuova insalata di pesce, questa volta con la struttura e l’importanza di un secondo piatto. Il crostaceo è glassato con una riduzione di Cynar, cioè nappato e caramellato sotto la salamandra. Uno splendido astice balsamico, completato ancora da fagiolini e giuggiole (datteri cinesi).

Moro al vapore, cavolfiore, patate dolci e aglio nero
Longino & Cardenal fa arrivare ai ragazzi un delicatissimo moro (tassonomia mora moro) oceanico, prelevato dagli abissi del mare d’Australia. Ne fanno un carpaccio tra gli antipasti e questo voluttuoso secondo, cucinato al vapore e arricchito, quasi coperto, da 3 salse quasi tutte della stessa densità: cavolfiore, patate dolci e aglio nero.

Nuvola di mascarpone, meringhe, marroni e cachi
Un altro fuoricarta, questa volta improvvisato attorno alla nostra madeleine: il mascarpone goloso dell’infanzia, quando ne facevamo volentieri indigestione. La crema tipica lombarda assume la connotazione aerea di una “nuvola”, un altro storico contributo tecnico del vicentino alla cucina di oggi. Il caco sotto è nature giacché, interviene Sacchi, «Frullare o lavorare troppo un caco significherebbe commettere un omicidio». Il piatto esprime tutto il talento del ragazzo di Abbiategrasso, nato pasticciere. Col palato che va a spasso in paradiso.

Crocchette di cioccolato gianduia e salsa di pera
E’ la variazione di un altro grande classico cracchiano, le Crocchette di cioccolato con chinotto e caviale. Le ganache di gianduia - colate in stampini di mezza sfera, panate e poi fritte – sono qui unite a una salsa di pere cotte lentamente in acqua e poco zucchero. Goduria.

Piccola pasticceria
Povera piccola pasticceria, condannata quasi sempre dalla trascuratezza dal cliente, già sfinito da interminabili menu degustazione. In questo caso ci ha fatto drizzare le antenne per la sua insolita natura classica: nel piatto di sinistra si notano madeleine alla vaniglia; gelatina di lampone e mandarino; financier al cioccolato; tartufino al cioccolato bianco, lime, cocco e rhum; tartufino al cioccolato al latte e frollini viennesi alla vaniglia. «Per i petit fours abbiamo in serbo piani molto più creativi», conclude Sacchi. Si intuiscono nel roché fatto a barra - alle nocciole e sale – del piatto a destra. Col pensiero di quello che verrà, ci affacciamo felici alla finestra sulla Galleria.
La vista sulla Galleria Vittorio Emanuele II

La vista sulla Galleria Vittorio Emanuele II


Cracco in Galleria
corso Vittorio Emanuele II
Milano
+39.02.876774
Prezzi medi: antipasti 50 euro, uova 42, primi e risotti 44, secondi di pesce e crostacei 58, secondi di carne 48, dessert 35 euro
Menu degustazione: 190 euro
Chiuso domenica


Rubriche

Zanattamente buono

Il punto di Gabriele Zanatta: insegne, cuochi e ghiotti orientamenti in Italia e nel mondo


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.






Selezionare la newsletter a cui ci si vuole iscrivere.


Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.it/sito/it/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Attenzione!