Le Levain, boulangerie italiana

A Roma, quartiere Trastevere, per cadere sotto i colpi di Giuseppe Solfrizzi, pasticciere pugliese senza pietà

21-04-2018
Il banco dei dolci di Le Levain, via Luigi Santi

Il banco dei dolci di Le Levain, via Luigi Santini 22-23, Roma, telefono +39.06.64562880

Nel cuore di Trastevere, alla fine di un percorso goloso tra viuzze e botteghe, il picco glicemico impenna quando si raggiunge questa piccola boulangerie-pâtisserie dall’aria francese. L’anima, però, è tutta italiana: Giuseppe Solfrizzi, pugliese di Conversano, vi approda, poco più che trentenne, nel dicembre 2014, al termine di un viaggio iniziato all’alberghiero, con tappa al Gambero Rosso, per frequentare un corso professionale, e nella cucina di Alain Ducasse. Qui avrà l’occasione di mettere in luce il suo talento, tanto che sarà proprio il grande chef pluristellato a consigliargli di iscriversi all’Ecole Nationale Superiéure de Pâtisserie di Lione e ad assegnargli, una volta diplomato, il ruolo di pasticcere in uno dei suoi lussuosi hotel.

In questo angolo voluttuoso si mangia tutti i giorni, dalla mattina, alla sera: si può iniziare la giornata con un fragrante croissant o un pain au chocolat; per la pausa pranzo, accanto alle baguette farcite e ai panini colorati di nero con il carbone vegetale, si possono gustare le quiche, dalla classica lorraine a quella  - sublime - ripiena di baccalà, passando per croque monsieur, insalate e zuppe.

Quiche al baccalà e Croque monsieur

Quiche al baccalà e Croque monsieur

Il peccato di gola, invece, non ha orario... il problema è l’imbarazzo della scelta: non mancano macaron, éclair e choux, tartelette au citron e crème brûlée, una speciale versione della famosa tarte tatin, a base di pasta sfoglia, mele fondenti e crumble e un regale Mont Blanc con meringa “metodo Ducasse”; c’è persino il pasticciotto, a ricordare la terra di origine.

Accanto ai classici, sono tantissime le creazioni di Solfrizzi: Moana, dalla forma sinuosa che ricorda una piccola minna siciliana, composta da bisquit al pistacchio, cuore di mango, frutti rossi e vaniglia del Madagascar; Django, a base di prezioso cioccolato Manjari Grand Cru di Valrhona e gelèe di lampone; Coccolime, croccante e bisquit al cocco, gelèe di lime, mousse alla vaniglia. Alla lunga lista, si è aggiunto, di recente, il Bamboo, a base di cioccolato bianco e tè matcha, realizzato per la sfida del programma televisivo Best Bakery, durante la settimana dedicata alle pasticcerie romane e vinta, appunto, da Le Levain.

Il classico Mont Blanc e il Bamboo, presentato alla sfida per la migliore pasticceria di Roma del programma televisivo "Best Bakery"

Il classico Mont Blanc e il Bamboo, presentato alla sfida per la migliore pasticceria di Roma del programma televisivo "Best Bakery"

Le Levain
via Luigi Santini, 22-23
Roma
+39.06.64562880


Rubriche

Dolcezze

Anticipazioni, personaggi e insegne del lato sweet del pianeta gola