Educare i bambini a un’alimentazione sana: assegnato a Xanty Elias il sesto Basque Culinary World Prize

Lo chef andaluso ha lanciato nel 2018 il programma Los Niños se Comen El Futuro, che combatte l'obesità infantile fornendo educazione culturale (e alimentare) nelle scuole

15-07-2021
Xanty Elias con i

Xanty Elias con i "suoi" bambini. Lo chef andaluso è il vincitore della sesta edizione del Basque Culinary World Prize, il prestigioso premio creato e assegnato dal Governo Basco e dal Basque Culinary Center

È lo spagnolo Xanty Elias il vincitore della sesta edizione del Basque Culinary World Prize, il prestigioso premio creato e assegnato dal Governo Basco e dal Basque Culinary Center con l'obiettivo di testimoniare il modo in cui la gastronomia può rappresentare una forza trasformatrice per la società. Elias succede a José Andrés, che aveva trionfato nell'edizione 2020. Prima di loro, vincitori erano stati Maria Fernanda Giacobbe (2016), Leonor Espinosa (2017), Jock Zonfrillo (2018) e Anthony Myint (2019).

Il premio mira, come detto, ad accendere i riflettori sul potere trasformativo della gastronomia; condivide così storie stimolanti di chef che stanno guidando il cambiamento sociale dai fornelli e nell'ultimo anno, sul ruolo della cucina nel contribuire a combattere gli effetti devastanti della pandemia di Coronavirus. Elias ha vinto il Basque Culinary World Prize 2021 per la sua iniziativa Fundación Prenauta, che lavora per educare la prossima generazione su un’alimentazione sana. L'ex ristorante di Elías, Acánthum, nella provincia andalusa di Huelva, è stato il primo ristorante della provincia spagnola a guadagnare una stella Michelin. L'ultimo progetto dello chef, il Finca Alfoliz, situato ad Aljaraque, che presto aprirà le sue porte, sarà un ristorante interamente incentrato sulla sostenibilità.

Xanty si è immerso in progetti sociali a beneficio di Huelva, che ha il più alto tasso di disoccupazione in Spagna. Ha quindi co-fondato nel 2017 la Fundación Prenauta con altri uomini d'affari locali, un'organizzazione senza scopo di lucro per promuovere la crescita economica, fornendo servizi di consulenza e facilitando progetti nelle aree di competenza dei fondatori. I progetti di Prenauta comprendono un incubatore di start-up per trovare fondi per gli imprenditori della regione. Il tasso di obesità infantile in Spagna è il secondo più alto d'Europa con il 40% dei bambini in sovrappeso o obesi. Elías crede che sia possibile promuovere la salute e riformare il modo in cui le persone pensano e interagiscono con il cibo. Per risolvere questo problema, la Fundación Prenauta ha lanciato nel 2018 Los Niños se Comen El Futuro, un'iniziativa che collabora con aziende e istituzioni di tutta l'Andalusia per fornire educazione culturale nelle scuole. Il programma insegna agli studenti ricette andaluse tradizionali e mostra loro come applicare materie accademiche come matematica e chimica alla cucina, oltre a educarli su un'alimentazione sana.  Come parte del programma, gli chef visitano le scuole per fare dimostrazioni di cucina. Nell'anno scolastico 2019/20, il programma ha raggiunto più di 6.000 scolari in più di 100 scuole in Andalusia. Elías spera di estendere Los Niños se Comen El Futuro a tutta la Spagna.

Xanty Elias

Xanty Elias

A determinare il successo di Elias è stata una giuria internazionale composta da grandi nomi: Ferrán Adrià (El Bulli Foundation), Gastón Acurio (Acurio Restaurants), Manu Buffara (Manu), Dan Barber (Blue Hill Farm), Dominique Crenn (Atelier Crenn), Enrique Olvera (Pujol), Trine Hahnemann (Hahnemanns Køkken) e Yoshihiro Narisawa (Les Créations de Narisawa). Ha spiegato Roca, presidente della giuria: «Il lavoro di Xanty riflette l'interesse che gli chef di così tanti Paesi nel mondo hanno nel rendere la gastronomia finalmente parte dell'educazione che la nostra società richiede, seminando valori in coloro che domani saranno il futuro. Tutti i bambini meritano di avere gli strumenti necessari per imparare il vero valore del cibo, come fonte indispensabile per la vita ma anche come catalizzatore per preservare culture, eredità e identità. Per anni, attivisti di ogni tipo hanno insistito sull'incorporazione di contenuti educativi legati al cibo come componente fondamentale per educare la prossima generazione, da Alice Waters (e il suo progetto Edible School Garden) a chef come Xanty Elias, che continua questo sforzo internazionale in Andalusia».

La giuria del BCWP ha inoltre concesso un riconoscimento speciale a:

  1. Kia Damon, regista (Stati Uniti d'America): è una stella nascente della scena culinaria americana, e una decisa sostenitrice della diversità in gastronomia.
    Kia Damon

    Kia Damon

  2. Ana Estrela (Brasile/Italia): nata in Brasile, già danzatrice e assistente coreografa per diversi gruppi di danza afro-brasiliana, ha costituito a Bari l’associazione culturale Origins con lo scopo di promuovere la cultura brasiliana attraverso l’organizzazione di eventi artistici e gastronomici. 
    Ana Estrela

    Ana Estrela

Il Basque Culinary World Prize è un premio unico nel suo genere, che assegna 100.000 euro a chef di qualunque parte del mondo il cui lavoro abbia contribuito a trasformare la società attraverso la gastronomia. Questo premio pionieristico - istituito nel 2016 dal Governo Basco e dal Basque Culinary Center – attribuisce un riconoscimento a chef che utilizzano la loro esperienza, talento, creatività e energia per promuovere un cambiamento positivo.