TheFork Restaurants Awards senza confini: anche in Olanda e Francia

S'internazionalizza il premio ideato da TheFork con Identità Golose: ieri la premiazione ad Amsterdam, ora tappa a Parigi

17-09-2019
La prima premiazione dei TheFork Restaurants Awar

La prima premiazione dei TheFork Restaurants Awards olandesi, ieri ad Amsterdam. Le foto sono di Rinze Vegelien

TheFork, app numero uno nella ricerca e prenotazione online dei ristoranti attiva in 18 Paesi, ha appena concluso la prima edizione olandese dei TheFork Restaurants Awards. Il premio, ideato e lanciato in Italia in collaborazione con Identità Golose, ha varcato infatti i confini della penisola italiana per la sua prima edizione internazionale. Diverso Paese, stesso format: una rosa selezionata di grandi chef ha scelto le nuove aperture più promettenti dell’anno e gli utenti dell’app hanno avuto la possibilità votare le loro preferite. 

Il 16 settembre sono state premiate dunque le migliori nuove insegne olandesi. Al primo posto si è posizionato Frenchie, un ristorante francese di Haarlem, nominato dallo chef Dennis Kuijpers (del ristorante Vinkeles). 

Esultanza tra i primi tre classificati

Esultanza tra i primi tre classificati

«TheFork Restaurants Awards è un format che abbiamo elaborato e lanciato in Italia con Identità Golose e che sta crescendo anno dopo anno. In attesa della nuova edizione italiana che si terrà nel 2020, abbiamo iniziato a proporlo anche in altri nostri mercati primo fra tutti l’Olanda a cui seguirà la Francia - ha commentato Almir Ambeskovic, nel board di TheFork - L’obiettivo dei TheFork Restaurants Awards è aiutare i clienti a individuare e provare ristoranti appena aperti e supportare queste nuove imprese nella loro crescita. È uno scopo che s’inquadra perfettamente nella più generale missione di TheFork: per gli utenti un’app per scoprire esperienze gastronomiche adatte a ogni occasioni, per i ristoranti uno strumento di gestione e marketing». 

Paolo Marchi, Claudio Ceroni, Almir Ambeskovic

Paolo Marchi, Claudio Ceroni, Almir Ambeskovic

«A meno di due anni dal lancio della prima edizione italiana, assistiamo con orgoglio all’internazionalizzazione del progetto TheFork Restaurants Awards. È un’evoluzione che testimonia la bontà e l’originalità di una formula che, per la prima volta, scommette sul futuro della ristorazione con il contributo dei più grandi chef - hanno aggiunto Paolo Marchi e Claudio Ceroni, fondatori di Identità Golose - Il premio non solo costituisce un’occasione di visibilità importante per i giovani imprenditori selezionati e premiati ma anche un punto di riferimento sempre più autorevole per appassionati e operatori del settore».

Il prossimo appuntamento con i TheFork Restaurants Awards è previsto per la finale dell’edizione francese il 18 novembre a Parigi, è possibile scoprire e votare i ristoranti scelti dai top chef francesi sul sito ufficiale. Intanto ecco il People’s Choice olandese: 

Top 10 delle migliori nuove aperture in Olanda 

Frenchie

Frenchie

1. Frenchie – Haarlem – nominato da: Dennis Kuipers
Il ristorante di quartiere di Haarlem con un menù speziato sano, fresco e funky.

Vandal

Vandal

2. Vandal – Rotterdam – Nominato da: Fred Mustert
Una fusione di cucina giapponese e mediterranea in un contesto elegante ispirato alla street art.

The Lemon Tree

The Lemon Tree

3. The Lemon Tree – Deventer – Nominato da: Martin Kruithof
Un tuffo nella Copenaghen gastronomica attraverso sapori puri in un ambiente naturale.

4. Frunk – Bussum – Nominato da: Michel van der Kroft
Piatti di stagione e ingredienti a chilometro zero. 

5. Kook Atelier – Den Burg (Texel) – Nominato da: Jef Schuur
Menù a sorpresa, rigorosamente stagionale con una particolare attenzione alla cucina di pesce. 

6. The Green Rose – Arnhem – Nominato da: Mike Cornelissen
Ingredienti sostenibili, locali e riconoscibili.

7. Bar Alt – Amsterdam – Nominato da: Egon van Hoof
Cucina raffinata unita a birre artigianali dei migliori birrai del mondo.

8. Fico – Utrecht – Nominato da: Tonny Berentsen
Il menu cambia settimanalmente e che dire del "candy bar" con torrone, caramelle e marshmallow fatti in casa? 

9. Restaurant Smink – Wolvega – Nominato da: Dennis van den Beld
Ingredienti genuini per un'esperienza gastronomica frisone unica. Il tocco innovativo è dato anche dall'uso di una stampante 3D per alimenti. 

10. Restaurant Doyy – Eindhoven – Nominato da: Soenil Bahadoer
Doyy significa soddisfazione. Una promessa mantenuta grazie alla cucina che parte da una base francese, innestandovi sapori orientali e asiatici.


Rubriche

Dal Mondo

Recensioni, segnalazioni e tendenze dai quattro angoli del pianeta, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose