Adam Handling al Cadogan, new entry da tenere d'occhio a Chelsea, Londra

Il popolare enfant prodige scozzese apre la sua sesta insegna nella metropoli britannica. E già promette molto bene

09-07-2019
Adam Handling, scozzese, classe 1988, titolare di

Adam Handling, scozzese, classe 1988, titolare di 6 insegne a Londra: Frog, The Frog Hoxton, Iron Stag Hoxton, Eve Bar, Bean & Wheat e Adam Handling Chelsea, l'ultimo nato nell'hotel Cadogan

Adam Handling da poco è tornato da un viaggio in Tailandia con la fidanzata e il loro piccolo Oliver che ha da poco compiuto un anno; gli possiamo perdonare le foto sui social (sole, cocktail, piscine, il dolce far niente insomma) perché Adam non andava in vacanza da un paio d'anni, e questa se l’è proprio meritata. "Era da tempo che gli dicevamo di prendersi una pausa!" – ci dice Gregory, il maitre del Frog Covent Garden. Siamo tornati qui a cena, perché è uno dei nostri ristoranti preferiti a Londra, e Adam – seduto qualche tavolo più in là per una cena di lavoro – è uno dei nostri chef favoriti. Ma stavolta non parleremo delle sue ‘rane’, piuttosto dell’ultima impresa del giovane chef scozzese, che ha continuato a espandersi aprendo nientedimeno che a Chelsea, nell'elegantissimo, rinnovato Cadogan Hotel, a due passi da Sloane square.

L'hotel è di proprietà della società Belmond e si aggiunge a un gruppo di hotel di lusso, barche da crociera e treni in destinazioni da sogno (l'Orient express, il Simplon, il Pullman nel Regno Unito). Aprendo il Cadogan, hanno affidato ad Adam la gestione dell'intero F&B: gli ospiti si ritroveranno quindi il minibar riempito di ciò che Handling ha scelto, faranno colazione e prenderanno il tè delle 5 seguendo i suoi gusti e potranno ovviamente cenare nella bellissima sala da pranzo gustando la sua cucina. Qui, rispetto ai suoi ristoranti nei quartieri del West End e di Hoxton, siamo a un livello ancora più raffinato.

In sala. Daria Ballicu

In sala. Daria Ballicu

La sala da pranzo

La sala da pranzo

Il bar dell'hotel

Il bar dell'hotel

Come del resto la clientela. Se Covent Garden aveva già rappresentato un cambiamento di rotta rispetto al primo Frog a Hoxton, qui siamo saliti di un gradino in fatto di eleganza. Marmi, fiori, un ambiente formale (e un po' pretenzioso se ce lo concedete, del resto siamo nella Londra ‘bene’). La cucina si affaccia in parte sulla sala da pranzo; camini, luci soffuse, qui si viene per una serata speciale, da ricordare. I prezzi sono ovviamente in linea con l'ambiente, e giustificati. In carta, alcuni dei classici di Adam (i bignè al formaggio e tartufo, l’antipasto – dedicato alla mamma e chiamato ‘Mother’ - con sedano rapa, mela e tuorlo d’uovo), accompagnati ovviamente da novità stagionali, caratterizzate dall’impronta Handling. Il manzo wagyu scozzese compare in forma di tartara con condimento ponzu e tartufo; l’Halibut con gamberetti della Manica, cavolo rapa sott’aceto, erbe marine e caviale è un piatto appagante e squisito. 

I dolci sono forse il punto dove Adam si spinge un po’, con competenza e maturità: birra scura, cioccolato, miso e grano saraceno sono una delle proposte. Affiancato al ristorante, uno splendido spazio bar dove anche i cocktail sono frutto della creatività Handling, e sono ispirati al passato illustre del palazzo. Per chi volesse trattenersi qui, Adam ha creato un’offerta di snack e assaggi (tra i quali un tagliere di formaggi rigorosamente British).

La sala per le colazioni è alle spalle, non troppo grande, luminosa, tranquilla: quando passiamo qui per un breakfast infrasettimanale, al tavolo dietro al nostro si svolge una riunione di lavoro tra designer di moda, a quello di fronte una coppia di turisti americani chiacchiera divertita. Sulle colazioni Adam rimane un po’ più sul classico, tra avocado on toast e uovo in camicia, e panino al bacon e salsiccia.

Pollo arrosto e purea di sedano rapa

Pollo arrosto e purea di sedano rapa

Mother

Mother

Questa recente avventura lo porta in una nuova direzione: un’offerta completa, una sfida, perché immaginiamo non sia facile occuparsi del F&B per un cliente così rinomato, mantenendo allo stesso tempo la qualità e la caratteristica della sua cucina nelle ormai 3 sedi. Attorno a lui, un team affiatato che include anche diversi connazionali come la solare Daria Ballicu che lavora con Adam da anni e si occupa della gestione degli eventi e relazioni clienti qui al Cadogan.

“Non voglio che il mio sia il migliore ristorante del mondo – voglio essere quello preferito di chi abita a Chelsea” ha affermato lo chef quando ha aperto. Da quello che abbiamo potuto vedere, è sulla buona strada.  

Adam Handling Chelsea
75 Sloane square
Chelsea, Londra
Prenotazioni online
Prezzo medio vini esclusi: 80 sterline


Rubriche

Dal Mondo

Recensioni, segnalazioni e tendenze dai quattro angoli del pianeta, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose