Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Lombardia

Mag Cafè

Affacciato su Ripa di Porta Ticinese, un piccolo salotto bohemien che, dal 2013, non sembra temere il passare del tempo e delle mode, il Mag Cafè è il primo nato dalla famiglia di locali di Flavio Angiolillo e Marco Russo e, a tutt’oggi, è uno dei locali di Milano che ha saputo sempre rinnovarsi e dettare il passo della miscelazione contemporanea.

Che si opti per un tavolo o per il bellissimo bancone, lo staff di questo piccolo cocktail bar è guidato abilmente dall’head bartender Emanuele Cosi che saprà guidarvi all’interno delle drinklist che cambiano di stagione in stagione e che prendono spunto da temi divertenti oltre a offrire occasioni per sperimentare nuovi drink e abbinamenti.

Le ultime drinklist raccontano di un'evoluzione particolarmente interessante, che avvicina la miscelazione alla cucina e che ne trae spunto per le lavorazioni e gli abbinamenti. Ad esempio, in World's Famous Couples spiccano drink come Asterix realizzato con Generous Gin, Elderflower Ancienne Pharmacie, Pozione Magina, limone e sale ai crostacei mentre in Obelix si gioca con l'affumicatura grazie al Cognac alla brace, vermouth Garazzino alle noci, Freya Woodsmoke e sciroppo di birra.

L’unica pecca di questo gioiello milanese è che si rimane costantemente con la voglia di ritornarvi per non perdersi nemmeno un cocktail della nuova carta.

Chef

Emanuele Cosi (Head Bartender)

Contatti

+390239562875

ripa di Porta Ticinese, 43
20143 - Milano
sito web
mag@farmilygroup.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai
Ferie
mai
Menu degustazione
9/12 euro

Tavoli all'aperto

Perché fermarsi
per l'Americano ai fiori – Bitter rosso, Carpano rosso, St. Germain e tè ai frutti rossi –, che sorprende nella sua semplicità
Claudia Orlandi
Claudia Orlandi

sceneggiatrice e scrittrice, dalla scuola di giornalismo enogastronomico del Gambero Rosso è approdata a Identità Golose