Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2021 The Fork 2021

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Piemonte

La Limonaia

Chissà se se ne accorgerà finalmente anche la Rossa che qui, fuori dal centro di Torino, sotto i condomini alti e tutti uguali, è nascosto uno dei migliori ristoranti della città, di quelli accoglienti e moderni, ricchi di identità e di cose da dire. Cesare Grandi è un ragazzone dalle mani raffinate e raffinato è il suo ristorante, che fuori ha un giardino che dà il nome al locale e dentro pare un salotto di quelli creativi, che sarebbe piaciuto a quei torinesi à la Armando Testa: mobili, oggetti, ferro battuto, lampade a stelo, scaffali, quadri, legni, cose.

In quella che sembra la casa privata di un designer, ecco una cucina che non ci si aspetta a Torino: coraggiosa, provocatoria. Sangue e peperoncino, fermentazioni e fumo, acido e amaro. Santa, benedetta imprudenza tra tanti progetti derivativi, nati per assomigliare a qualcos’altro, per andare incontro alle aspettative di Bibendum. Qui no. Qui c’è il cuore, sarda, Bernese, garum, oppure spigola, pesca e porcini, o anche lumaconi di Benedetto Cavalieri con canocchie e lumachine di mare in porchetta o pure la quaglia in potacchio.

Non le solite cose, non certo a Torino. Poi una sala avvolgente, vini giusti, chiacchiere, ore piccole e un conto che solo sotto la Mole, considerato che il degustazione più importante, 7 corse, costa 70 euro. Forse la sosta più anticonformista di tutta la città. 

Chef

Cesare Grandi

Contatti

+390117041887

via Mario Ponzio, 10
10141 - Torino
lalimonaia.org

PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì
Menu degustazione
50 e 70 euro
Antipasto
18 euro
Primo
17 euro
Secondo
26 euro
Dolce
10 euro
Coperto
3 euro

Perché fermarsi
per la cucina anticonformista di Cesare Grandi
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e "Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino", ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori