Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2021 The Fork 2021

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Lombardia

Hazama

L’avevamo conosciuto come secondo di Masaki Okada, da Sol Levante. Nel giugno 2020 è cambiato tutto: “Masa” è diventato chef di Kanpai; al posto di quel ristorante ci sono i ragazzi di Bites e Satoshi Hazama ha aperto la sua insegna, all’altro capo della città. Sato San è giapponese della prefettura di Gunma ma è da sempre innamorato della cultura gastronomica italiana: tra gli altri, si è fatto le ossa all’Antica Corte Pallavicina e alla partita del pesce dell’Enoteca Pinchiorri, conquistando le lodi di uno come Riccardo Monco: «Come sfiletta Sato, non ce n'è», ha ammesso lo chef bluriblasonato di stanza a Firenze.

Da Hazama oggi va in onda una promettentissima cucina kaiseki, il rituale estetico/gustativo più solenne e cerimonioso della tradizione giapponese. Il locale, spoglio e piuttosto scuro, 22 coperti in 2 sale, cerca di imbastire un menu di partitura giapponese (nella tecnica e nei condimenti) e note italiane (le materie prime): «Perché le verdure che ho trovato qui non le ho mai assaggiate da nessuna parte», assicura il timido cuoco.

I tre piatti assaggiati in un pranzo degli inizi erano espressione di un palato preciso e di una metodica complessa: Soba freddi fatti a mano con gamberi in tempura leggera (kakiage), piccole slice di cipollotto e soba-dashi; Filetti di anguilla («italiana», tiene a precisare) scottai alla brace, finiti al vapore e laccato con riduzione dei suoi succhi (circa il 10%), salsa di soia, mirin e tamari. E infine lamine di Wagyu marinate in una salsa profumata al sake e poi scottate alla salamandra.

Chef

Satoshi Hazama

In sala

Attilio Menghini

In cantina

Yoko Neghishi

Contatti

+390209955972

via Savona, 41
20144 - Milano
ristorantehazama.com
info@ristorantehazama.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica sera e l'intero lunedì
Ferie
variabili
Prezzo medio vino escluso
80 euro
Menu degustazione
80 euro

Delivery / Take away disponibile

Perché fermarsi
per spiare il primo menu kaiseki di un cuoco giapponese in potenza bravissimo
Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

laurea in Filosofia, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso scuole e università. Nel 2020 ha scritto con Cesare Battisti "Cucina Milanese Contemporanea" (Guido Tommasi editore) 
Instagram @gabrielezanatt