Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lombardia

Rovello 18

Raramente a Milano si trovano luoghi così accoglienti e centrali come il Rovello 18. Merito della famiglia De Liguoro che dal 1950 si dedica alla ristorazione nella città meneghina e, oggi, ha lasciato il timone al figlio Michele - classe 1986. La continuità che il giovane chef ha saputo dare a questa trattoria moderna, si alterna alla sua appassionata ricerca di prodotti, produttori ed etichette davvero uniche per la città. Una passione che si alterna a quella della cucina e a un'impostazione classica nel presentare piatti della tradizione italiana in modo accurato e comunque moderno.

Luogo prediletto di importanti chef, giornalisti e star della musica in visita in città, Rovello 18 è una certezza se si vuole mangiare in modo semplice e gustoso. Non solo ma Michele De Liguoro ha un talento particolare nella selezione degli ingredienti, che si traduce in un menù ricco di piccoli gioielli. Non a caso, prima di ordinare, consigliamo di valutare se si desidera un percorso tra prodotti o tra cantine vinicole.

Sicuramente vale la pena aprire le danze con un assaggio di Prosciutto crudo D'Osvaldo tagliato al coltello, i dolci Peperoni ripieni di salsa tonnata e una padellata di patate e porcini nostrani. Se poi amate la carne, vi consigliamo la tartar o la costata di Fassona che non potranno deludervi.

Chef

Michele De Liguoro

Sous-chef

Andrea Tarantella e Luigi Gagliardi

Ai dolci

Dario Guffanti

In sala

Corinna Cotoara

In cantina

Gianluca Popolo

Contatti

+39 02 72093709

via Tivoli, 2
20121 - Milano
rovello18.it
rovello18@gmail.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
sabato a pranzo e domenica a pranzo, mai da settembre ad aprile
Ferie
3 settimane variabili ad agosto e una a gennaio
Antipasto
15 euro
Primo
15 euro
Secondo
22 euro
Dolce
9 euro
Coperto
3 euro

Lo chef consiglia
Antica Trattoria del Gallo, via Kennedy, Gaggiano (Milano), trattoriadelgallo.com

+ 39.02.9085276

Perché fermarsi
per lo Spaghetto, trafilato dallo chef De Liguori, con puntarelle, guanciale e pecorino
Claudia Orlandi
Claudia Orlandi

sceneggiatrice e scrittrice, dalla scuola di giornalismo enogastronomico del Gambero Rosso è approdata a Identità Golose