Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Liguria

A Spurcacciun-a del Mare Hotel

Simone Perata andata e ritorno. Dalla “Torretta” è partito per la sua prima esperienza in cucina a bordo delle navi della Marina e alla “Torretta” ritorna per dare un nuovo impulso a un Ponente Ligure bisognoso di nuovi slanci. In questo tragitto ha macinato tanti chilometri, tanta gavetta, tanti maestri illustri e successi d’equipe, come il conseguimento della terza stella al Lasarte, l’avamposto di Martin Berasategui in Catalogna. 

Ed è a Barcellona che i fratelli Tiranini, Pervinca e Claudio, da trent’anni alla guida dell’Mare Hotel, superba isola di vitalità, cultura e buon gusto che nobilita uno dei panorami più modesti della Riviera, hanno esercitato il diritto di riscatto e si sono riportati a casa Simone, 29enne ed in procinto di diventare sous-chef di Paolo Casagrande. L’ingaggio? Una nuova cucina a vista, la “Ferrari” delle cucine, con un pass verso la sala da brividi e un progetto ad ampio raggio: ristorante gourmet-eventi e banchetti-colazioni, con un denominatore comune: fare qualità partendo dal prodotto. Metteteci poi l’ambizione e la nonna sulle prime alture di Celle con le sue focacette e il pasto è servito.

Nei piatti, il meglio che la Riviera di mare e di terra produce, si fonde in modo più o meno creativo, con prodotti “foresti” di alta gamma, quasi a rimarcare l’ambizione internazionale. Un esempio? Tartare fuori tempo massimo: Gamberi rosa del nostro golfo con Caviale Calvisius, Dentice con perle di Salmone Balik, Tonno con zenzero.

Leggi anche
Buone nuove all’A Spurcacciun-a

Chef

Simone Perata

Ai dolci

Mauro Manfredini e Costanza Bo

In sala

Giuseppe d'Angelo

In cantina

Michelangelo Raffa

Contatti

+39 019 862263

via Nizza, 41r
17100 - Savona
aspurcacciun-a.it

PORTAMI LÌ
Chiusura
da novembre ad aprile domenica sera e l'intero lunedì; d'estate mercoledì
Ferie
20 dicembre-20 gennaio
Menu degustazione
90 e 120 euro
Antipasto
37 euro
Primo
29 euro
Secondo
34 euro
Dolce
16 euro

Ristorante con camere

Perché fermarsi
per l'Astice blu alla brace, zabaglione di crostacei, gamberi rossi e zucchine
Stefano Zambon
Stefano Zambon

cresciuto a pane e Inter, eno-gastro-turista per lavoro e per passione. HR manager pentito, nel 2018 corona il suo sogno aprendo Maso Zambo, agri-lodge in Valsassina con "ristorante gastronomico di campagna"