Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Spagna

Cocina Hermanos Torres

L’apertura tanto attesa e annunciata del ristorante Cocina Hermanos Torres è la notizia gastronomica dell’estate 2018. Dopo quasi 20 anni di nomadismo tra ristoranti e consulenze in Spagna e nel mondo, i gemelli televisivi hanno potuto realizzare il sogno di aprire il proprio ristorante. Un vasto spazio di 800 mq a Les Corts, piccolo quartiere del centro di Barcellona, realizzato su misura in un vecchio deposito di pneumatici.

Lo stile di cucina è difficile da classificare. Raccoglie sapori o prodotti che i fratelli hanno acquisito nel corso di un lungo curriculum, dalle salse classiche di Ducasse o Philippe Rochat, fino al sagù del Brasile, uno dei prodotti feticcio. Siamo di fronte a un’insegna fine dining di livello internazionale.

Interessante la Quenelle di calamaro fermentato con caviale su un consommé di pollo leggero e fantastico il Riso vegetale: ci ha ricordato i risotti di verdure che faceva Michel Trama 30 anni fa. Il Salmone selvatico norvegese "kvitsoy" è servito con un ottimo brodo di spine, perle di sago, uova di salmone, alghe naturali. Un piatto di cuisine minceur degno di Michel Guérard. Fantastici i dessert del pasticciere Rafa Delgado (ex Alkimia). Ci sono piaciuti gli Gnocchi di pesca al vino di Jerez, gelato di pelle di pesca con un contrappunto salato e acido di pasta al tamarindo.

Leggi anche
La cucina dei fratelli Torres, la novità più intrigante di Barcellona

Chef

Sergio Torres e Javier Torres

Sous-chef

Albert Pujols

Ai dolci

Rafael Delgado

In sala

Diego Braga

In cantina

Koldo Rubio

Contatti

+34 934 100020

Carrer del Taquígraf Serra, 20
08029 - Barcellona
cocinahermanostorres.com
info@cocinahermanostorres.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
l'intera domenica e lunedì
Ferie
23-26 dicembre, 31 dicembre a pranzo e 1 gennaio
Prezzo medio vino escluso
110 euro
Menu degustazione
145 e 160 euro

Perché fermarsi
per la Tartare di rubia gallega, stagionata 100 giorni. Un condimento potente che non riesce, tuttavia, a coprire il sapore profondo della carne matura. Un grande "bocado"
Philippe Regol
Philippe Regol

francese e laureato in Filologia spagnola, da 30 anni abita a Barcellona e per 20 ha fatto il cuoco. Patito di gastronomia, ora anima il blog Observación Gastronómica 2