Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Francia

CAM

Aperto lo scorso anno dentro a quel che fu un negozio di souvenir alle spalle del Centre Pompidou; CAM è stato il fulmine a ciel sereno che ha squarciato le aspettative della cucina parigina; sempre di altissimo livello ma da alcuni anni troppo simile a se stessa. Il successo del locale, piccolissimo e sempre pieno, è ovviamente legato al talento del suo cuoco, il giovane coreano Esu Lee; autoditatta capace di scardinare le certezze di una delle capitali mondiali della gastronomia.

Dopo aver fatto la leva militare, Esu ha imparato a cucinare lavorando tra Sydney prima e Hong Kong poi, dove ha sviluppato una visione personalissima della cucina coreana e ha fatto delle conoscenze che hanno profondamente cambiato il suo modo di cucinare. Conoscenze che lo hanno spinto ad arrivare a Parigi proprio nel momento in cui il ristoratore Phill Euell (già proprietario del Boot Café) apriva CAM, senza sapere bene cosa aspettarsi da questo piccolo ristorante aperto senza pretese.

Esu unisce nello stesso piatto Asia e Francia con semplicità e sapori netti: in qualche mese tutta la città lo conosceva per l'omelette (motata quasi a diventare un soufflé) con riccio di mare. Piatto non più presente sulla carta di CAM, sarebbe troppo facile continuare a ripetere una cosa che ha già successo. Questo è Esu, che ha così deciso ora di fare una cucina molto più spigolosa, basata su fermentazioni imparate durante l'estate con la monaca Jeong Kwan, di cui sembra esser diventato il delfino. Venite da CAM prima che cambi ancora, tornateci all'infinito perché cambierà sempre.

Chef

Esu Lee

Contatti

+33 6 26411066

55, rue au Maire
75003 - Parigi

camresas@gmail.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì e martedì
Ferie
variabili
Antipasto
9 euro
Primo
14 euro
Secondo
28 euro

Lo chef consiglia
Belong - 41 Elgin St, Central, Hong Kong

+33.852.21522872

Perché fermarsi
sorprendente, coraggiosa e inaspettata, C.A.M non è un ristorante coreano, né una bistronomia parigina. È un genere a se che va scoperto: nelle ricette e nel servizio
Tokyo Cervigni
Tokyo Cervigni

milanese, a volte londinese, fondamentalmente parigino. Esperto mondiale di BLT sandwich, bevitore di Americano e aspirante Larry David. Solitamente magna e se rilassa. Ogni tanto scrive