Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2021 The Fork 2021

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Lombardia

Dina

Il piccione che chi scrive ha gustato al Dina di Alberto Gipponi è fenomenale, uno dei migliori di sempre (il migliore?). Piccione, rapa, prezzemolo. Semplice semplice: il petto del volatile è racchiuso tra fogli di composta di rapa rossa disidratata, poi passati al cannello una volta messi a far da involucro; il tutto adagiato sulla salsina verde erbacea. Stop. Essenzialità pura. Concetti di cucina che si traducono in assaggi golosi e raffinati. Ci sono sentori splendidi, la salsa di prezzemolo e la carnosità del piccione a far da vettore, esplosione di dolcezza e ferrosità in bocca, le note vegetali, il sapore avvolge pienamente il palato con la texture che al morso pare tenace eppure, appena i denti affondano, si dimostra scioglievole, sensuale.

È stato il punto più alto del nostro pasto; ma esemplifica bene l'evoluzione dello chef: da una parte una linea di cucina più semplice, premiata dal pubblico (a partire dai mitici Casoncelli crodi ma cotti); dall'altra quella sempre "spinta", personale, eppure più strutturata che in passato, più meditata. Gipponi col freno tirato? «No, sono anzi convinto di andare più veloce. Rimango fedele a me stesso. Ma non siamo Mugaritz, anche la signora dei dintorni trova adesso piatti in grado di accontentarla. Siamo artigiani, no?».

Concordiamo. E aggiungiamo: lui in realtà non è mai stato così a fuoco nel calibrare al meglio la propria vena creativa. Gipponi conferma il suo tocco micidiale e un po' folle, ma sa dialogare su più livelli e diventa così persino inclusivo. Per quanto ci riguarda, noi al Dina non abbiamo mai mangiato meglio.

Chef

Alberto Gipponi

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Lorenzo Terenziani

Ai dolci

Alberto Gipponi

In sala

Alessandro Lollo

In cantina

Alessandro Lollo

Contatti

+390302523051

via Santa Croce, 1
25064 - Gussago (Brescia)
dinaristorante.com
info@dinaristorante.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
martedì e mercoledì
Ferie
variabili
Carte di credito
no Diners
Menu degustazione
50, 60, 70 e 90 euro
Antipasto
18 euro
Primo
21 euro
Secondo
24 euro
Dolce
12 euro

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Cà del Vent, via Stella 4, Cellatica (Brescia), cadelvent.com: eccellenza del territorio

+390302522363

Perché fermarsi
per Piccione, rapa, prezzemolo. Ma pure per Cozze, aglio dolce, caffè, balsamite, tasselli incastrati alla perfezione; e per Tra Georges Blanc e Mugaritz, coscia di pollo liquida e il petto croccante
Carlo Passera
Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it