Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lombardia

Cracco in Galleria

La musica tenue, la solerte discrezione dei camerieri, gli scintillii dorati fuori dalle finestre: da Cracco in Galleria si sta da pascià prima di tutto per la bellezza del posto. Ma non facciamo i finti gnorri: in questo luogo magnifico Carlo Cracco e il suo sous chef Luca Sacchi stanno portando la cucina ad altezze che non si vedevano da tempo.

Il nostro menu degustazione di fine autunno 2018 è stato innanzitutto una cavalcata tra registri noti: le magnifiche chip d’ingresso, quasi un marchio di fabbrica cracchiano (e mossa d’apertura imitata, spesso male, da tanti), i brividi che nascono a leggere, incastonata tra antipasti e primi, la portata “Uova” (formidabili le Tagliatelle di tuorlo marinato, fonduta di parmigiano e funghi porcini), gli equilibrismi tra orto e mare (Uovo soffice alla menta, fagiolini, scalogno candito e mele selvatiche), gli ineffabili risotti (fenomenale quello mantecato alla zucca dolce, sesamo tostato, rustarine e Martini Bianco)…

Poi c’è l’esercizio che mette in dubbio di quello che già sembrava perfetto: la Sfoglia di calamaro è un’evoluzione, ancora più buona se possibile, del noto quaderno di mare. E l’Astice blu bretone al carciofo un nuovo gioco che trasforma il crostaceo in un benedetto boccone balsamico. Ora che la macchina complessa (1.118 metri quadrati, spalmati su 5 piani) è oliata, al primo piano ne vedremo sempre più delle belle (delle buonissime).

Leggi anche
Cracco in Galleria: i piatti ai raggi x
Marco Pedron: com'è fare il pasticcere di Carlo Cracco

Chef

Carlo Cracco

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Luca Sacchi

Ai dolci

Marco Pedron

In sala

Alessandro Troccoli

In cantina

Alex Bartoli

Contatti

+39 02 876774

galleria Vittorio Emanuele II
20121 - Milano
ristorantecracco.it
prenotazioni@ristorantecracco.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
sabato a pranzo domenica
Ferie
variabili a gennaio e ad agosto
Menu degustazione
190 euro
Antipasto
50 euro
Primo
44 euro
Secondo
52 euro
Dolce
35 euro

Lo chef consiglia
Cafe Cracco, al piano terra: perché è un'opzione diversa dal ristorante. Magnifiche colazioni

+

Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diverse scuole e università. twitter @gabrielezanatt instagram @gabrielezanatt