Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Thailandia

Gaa

Nel novembre del 2018, Garima Arora è diventata la prima donna indiana a ottenere una stella Michelin. Com’è successo al suo pigmalione Gaggan Anand – che di stelle ne ha due ma nel 2020 chiuderà per trasferirsi in Giappone - il fatto non è accaduto a un ristorante su suolo indiano ma tailandese. Curiosamente, Gaa si trova proprio di fronte all’edificio coloniale di Gaggan, nella minuscola strada a fondo cieco Soi Lang Suan, dietro al Parco Lumphini, Bangkok.

L’insegna, meno glamour ma più discreta del locale attiguo, è un nido elegante in cui testare la mano eccellente di questa timida ragazza di ferro di Mumbai, forgiata dall’esempio di Gordon Ramsay a Dubai e di Rene Redzepi al Noma di Copenhagen. Non c’è nulla d’indiano nella dispensa di Gaa perché Arora ha deciso di lavorare solo con gli ingredienti del paese adottivo, filtrati però da una luce nuova, che tiene conto delle tecniche apprese nel mondo.

È così che la piacevolissima Zuppa di guaiava assume la complessità dei gelsi fermentati, che un Jackfruit immaturo si sposa benissimo alla ruffianeria di un roti, che il Blue crab finirà maritato a un latte di noci macadamia e granelle di pepe nero. Profumi, profumi e profumi che vi scorteranno lungo una serata memorabile. Si noti bene che Garima Arora è una delle poche cuoche in questa guida a cucinare un menu di 10 portate interamente vegetariane. Così buono che dovrebbero farci un pensierino anche gli onnivori.

Chef

Garima Arora

Sous-chef

Kanta Lerdvisetkul

In sala

Fredrik Wohlrabe

In cantina

Fredrik Wohlrabe

Contatti

+669 1 4192424

68/4 Soi Langsuan, Ploenchit Road Lumpini
10330 - Bangkok - Pathum Wan
gaabkk.com
info@gaabkk.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai, aperto solo la sera
Ferie
mai
Carte di credito
No Diners
Prezzo medio vino escluso
2,500 bath
Menu degustazione
2.400 e 2.900 bath

Lo chef consiglia
Khua Kling Pak Sod, Tonkin Annam, Eathai: per una cucina semplice ma deliziosa

+ 66.95.3636364

Perché fermarsi
perché l'indiana Garima Arora ha una mano formidabile, una verità ancora più evidente nel menu vegetariano da 10 portate
Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diverse scuole e università. twitter @gabrielezanatt instagram @gabrielezanatt