Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lombardia

Berberè Milano Isola

Sono passati meno di dieci anni da quando i fratelli Matteo e Salvatore Aloe hanno fatto nascere la loro prima pizzeria, battezzata con il nome di Berberè. Era il 2010, a Castelmaggiore. E da lì la crescità è stata inarrestabile (e meritata). Un successo che si basa su alcuni elementi fondamentali. Intanto la qualità assoluta degli impasti, nati da farine semintegrali biologiche macinate a pietra, dal lievito madre vivo rinfrescato ogni giorno e da almeno 24 ore di lievitazione. Ma vengono proposti anche impasti alternativi che partono da cereali diversi dal grano (enkir, farro...) o che si basano sull'idrolisi degli amidi, una tecnica di lievitazione antica, senza lieviti aggiunti, che sfrutta il processo di autofermentazione del grano spezzato.

Il risultato è sempre entusiasmante (oltre che iper digeribile), morbido dentro e croccante fuori. Poi arriva la ricerca costante di topping originali, abbinati con precisione e gusto ai diversi impasti. Portando sulla pizza, rigorosamente tagliata in otto spicchi prima di essere servita, sapori genuini e orgogliosamente italiani. Ingredienti biologici, spesso derivanti da Presidi Slow Food, che cambiano con il cambiare delle stagioni. 

Così negli anni sono arrivate le sedi di Bologna, Firenze, Torino, Roma, Londra e due a Milano. La formula non cambia in nessuno di questi indirizzi, ed è giusto che sia così, compreso il look un po' vintage, un po' hipster, dei gradevolissimi arredi. E' soprattutto da applausi la solidità che permette, in ognuna di queste Berberè, di trovare sempre la medesima bontà. Una certezza a forma di pizza. 

Chef

Matteo Aloe

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Vittorio Calderone

Ai dolci

Alessandro Proietti Refrigeri

In sala

Antonio Mucci

In cantina

Ylenia Esposto

Contatti

+390236707820

via Sebenico, 21
20124 - Milano
berbere.it
info@berbere.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai; a pranzo aperto solo sabato e domenica
Ferie
mai
Carte di credito
no American Express
Prezzo medio vino escluso
13 euro

Lo chef consiglia
Frida, via Antonio Pollaiolo 3, Milano, fridaisola.it: perché frequentato dalla brigata

+3902680260

Perché fermarsi
perché ogni commensale troverà una pizza fatta su misura per i suoi gusti
Niccolò Vecchia
Niccolò Vecchia

giornalista milanese nato nel 1976, a 8 anni gli hanno regalato un disco di Springsteen e non si è più ripreso. Musica e gastronomia sono le sue passioni. Autore e conduttore di Radio Popolare dal 1997, dal 2014 nella redazione di Identità Golose.
Twitter @niccolovecchia