Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veneto

Amo

Il "Fondaco dei Tedeschi" è un antico, bellissimo palazzo veneziano che per tanti anni ha ospitato gli uffici postali e poi, una volta abbandonato, ha rischiato di sprofondare nel degrado. Alla fine, il faticoso accordo raggiunto, fra mille (peraltro ovvii, visto il contesto) peripezie e ostacoli burocratici, ha permesso un bellissimo restauro e restituito all'edificio il fascino di un tempo.

La bella corte di ingresso, al piano terra, ospita Amo, bar-ristorante-pasticceria firmata dall'archistar francese Philippe Starck, la più recente delle creature Alajmo e anche questa, come le altre, dopo un inizio un po' in sordina, si è rapidamente trasformata in un successo. Perfetto per un lunch sfizioso all'ora di pranzo, Amo diventa fascinoso spot per una cena serale di grande atmosfera, quando il silenzio cala finalmente sull'intero edificio alla chiusura dei negozi, le luci si abbassano e si può godere, con un piacevole sottofondo musicale, di una cucina che, come sempre, sotto questa insegna, unisce qualità e innovazione, sapori e divertimento e di un ambiente davvero unico.

L'idea di partenza è quella della condivisione e così il menu è studiato per facilitare questa impostazione: dalla Tartare di verdure con focaccia croccante di riso nero alle Moeche e carciofi fritti alla curcuma, ai tipi di Pizza in stile Alajmo (in padella, al vapore, fritta) e le nuove pizze "Centopezze" e "Maxcalzone", fino ai classici Alajmo come i Tagliolini all'aneto con guazzetto di frutti di mar e la sempre straordinaria Battuta al tartufo. E gli straordinari cocktail di Lucas Kelm.

Chef

Silvio Giavedoni e Vania Ghedini

In sala

Michele Pozzani

Contatti

+39 041 2412823

Fondaco dei Tedeschi, San Marco 5556
30124 - Venezia
alajmo.it/amo
amo@alajmo.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai
Ferie
mai
Prezzo medio vino escluso
40 euro
Menu degustazione
65 e 80 euro

Lo chef consiglia
trattoria da Bepi, Santi Apostoli, Venezia

+39.041.5285031

Perché fermarsi
per una cena di qualità e puro divertimento, nel fascino di una corte veneziana splendidamente restaurata, a un prezzo decisamente interessante
Claudio De Min
Claudio De Min

veneziano, giornalista, una vita dedicata allo sport da inviato (e adesso da appassionato e tifoso), cura da dieci anni "Gusto", la pagina di enogastronomia del Gazzettino di Venezia.