Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Calabria

Qafiz

Nino Rossi è uno di quegli uomini cui l’audacia non manca. Ma nemmeno il senso pratico. Dunque ben consapevole che di sola avanguardia si muore ha saputo dare un colpo al cerchio della ricerca, e uno alla botte dei banchetti. Il risultato è che ora la bella Villa Rossi, nel cuore dell’Aspromonte, è diventata il suo laboratorio fine dining, il centro del suo discorso sulla Nuova Cucina Calabrese.

Qui sta il Qafiz (il nome è quello dell’antica unità di misura dell’olio diffusa in tutto il Mediterraneo, il cafiso), un’elegante antica casa resa essenziale, la sala ben condotta dall’imprescindibile Rossella, il menu che intreccia un territorio antico e la cultura di Nino che ha viaggiato e studiato. Per dire, un piatto riuscito – la pasta poveraccia e l’astice – qui si chiama Matrimonio morganatico e bisogna ripescare gli studi di giovinezza per ricordare che è quello tra un nobile e una popolana.

Di Calabria parla invece l’Agnello aspromontano con le cime di rapa, il cacio e l’ovo, la grande cucina internazionale è evocata dal piccione servito con melograno, fegatini, curcuma. Insomma: il mix di locale ed esotico, di classici e nuove idee che è la gastronomia italiana contemporanea. Ancor più audace, qui in villa sta per partire Aspro (gioco di parole perfetto), il cocktail bar al servizio del ristorante. 

Chef

Nino Rossi

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Gabriele Giuliano

Ai dolci

Nino Rossi

In sala

Rossella Audino

Contatti

+390966878800

località Calabretto, 1
89056 - Santa Cristina d'Aspromonte (Reggio Calabria)
qafiz.it
info@qafiz.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica sera, l'intero lunedì e l'intero martedì
Ferie
variabili
Menu degustazione
75, 95 e 130 euro
Antipasto
20 euro
Primo
25 euro
Secondo
35 euro
Dolce
14 euro

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Tribeca, via Roma 4-6, Vibo Valentia

+3909631950164

Perché fermarsi
un'oasi contemporanea in mezzo alla Calabria più antica, l'Aspromonte
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino”, ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori