Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Campania

Re Maurì del Lloyd's Baia

«Giro intorno alla tradizione. La onoro. Non me ne discosto mai troppo. Diciamo che mi fa da punto di riferimento, ma poi cerco soluzioni diverse» spiega Lorenzo Cuomo, affabile, umile e posato come sempre. È la sua natura: quella di un gran professionista che parla sottovoce, poco avvezzo ai palcoscenici, a suo agio semmai in cucina, dove - potremmo dire - ha trascorso gran parte della vita. Dall'apertura nel 2013, guida quella del Re Maurì, il ristorante dell'hotel Lloyd's Baia, sul punto di confine tra il porto di Salerno e Vietri sul Mare, con ingresso indipendente e vista mozzafiato sulla costiera.

Il posto, insomma, è incantevole. Fa parte di una storica struttura alberghiera rilanciata grazie all'impegno della famiglia MarinelliCuomo vi propone una cucina piena, ricca, con un'impronta mediterranea resa più complessa dall'abbondanza di accostamenti, il cui equilibrio lo chef controlla con buona tecnica.

Il Re Maurì non è un classico ristorante d'hotel, ma un'insegna d'alta cucina tout court: «Abbiamo perlopiù una clientela italiana, pochi gli stranieri. E la gran parte dei nostri commensali è esterna», si pesca poco dagli ospiti del Lloyd's Baia, a conferma del fatto che lo chef è stato in grado di far emergere il proprio stile, ritagliandosi così uno spazio meritato.

Chef

Lorenzo Cuomo

Ai dolci

Lorenzo Cuomo

In sala

Giovanni Siani

In cantina

Giovanni Siani

Contatti

+390897633687

via Benedetto Croce
84121 - Salerno
remauri.it
info@remauri.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
l'intero martedì e mercoledì a pranzo
Ferie
variabili a gennaio
Menu degustazione
100 e 110 euro
Antipasto
25 euro
Primo
30 euro
Secondo
35 euro
Dolce
18 euro

Ristorante con camere

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Taverna del Leone, via Laurito 43, Positano (Salerno), latavernadelleone.com: perché abbiamo sempre mangiato bene

+39089875474

Perché fermarsi
per la Sfogia di calamaretto, robiola di capra, indivia, caviale e acqua di cetriolo e zenzero
Carlo Passera
Carlo Passera

classe 1974, giornalista professionista, si è a lungo occupato soprattutto di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa esattamente l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta sui viaggi e sulla buona tavola. Caporedattore di identitagolose.it