Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Campania

Il Refettorio del Monastero Santa Rosa

Che forza Christoph Bob, spassoso cuoco tedesco dotato di accento sorrentino. Colpa della moglie, che l’ha trascinato a Vico con la forza dell’amore. Ma hanno contribuito a trattenerlo pure le inenarrabili materie prime della Costiera, che lui cerca di trattare con rispetto che definiremmo “religioso” per l’aria meditativa che avvolge il meraviglioso Monastero.

Messi in archivio i Sauerbraten, i brasati agrodolci della sua infanzia amburghese, il cuoco può dirsi definitivamente avvinto a un’unione panteista con i prodotti dell’orto sopra al Monastero (uno dei più scenografici mai visti) e con i pesci che quei pochi pescatori di fiducia prelevano dallo strapiombo là sotto. Bob non è più solo il cuoco che cuoce la carne per 3 giorni ma un saggio alchimista che unisce attraverso un palato sopraffino erbe aromatiche e gamberi crudi al riso Carnaroli, che cuoce al vapore rane pescatrici nelle foglie della vite, che chiude il pasto con la migliore Sfogliatella Santa Rosa del mondo, in ossequio al luogo che ha dato i natali al prezioso dolcetto.

La novità è che il corpulento Bob si è pure messo a correre: ha finito la maratona di New York 2017, un successo per il quale ha gioito ben più che per la sospiratissima stella Michelin. «Lavoro ogni giorno per superare i limiti della mia testa», spiega. Ecco perché al Refettorio si mangia sempre meglio.

 Foto © Andrea Di Lorenzo

Chef

Christoph Bob

Sous-chef

Pasquale Paolillo

Ai dolci

Francesco Todisco e Fabiano Caccamo

In sala

Alessandro Passagrilli

In cantina

Gaetano Lauritano

Contatti

+39 089 9886212

via Roma, 2
84010 - Conca dei Marini (Salerno)
monasterosantarosa.com
restaurant@monasterosantarosa.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai
Ferie
5 novembre-11 aprile
Menu degustazione
90 euro
Antipasto
21 euro
Primo
22 euro
Secondo
32 euro
Dolce
14 euro

Ristorante con camere

Lo chef consiglia
Trattoria Da Gemma, via Fra Gerardo Sasso 11 Amalfi (Salerno): dal 1872, splendida tradizione

+ 39.089.871345

Perché fermarsi
perché da pochi mesi si può mangiare in una privatissima dépendance con vista mare che di più belle non ne abbiamo ancora viste
Gabriele Zanatta
Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, giornalista freelance, coordina i contenuti della Guida ai Ristoranti di Identità Golose dalla prima edizione (2007), collabora con varie testate e tiene lezioni di gastronomia presso diverse scuole e università. twitter @gabrielezanatt instagram @gabrielezanatt