Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2021 The Fork 2021

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Toscana

Piccolo Principe del Grand Hotel Principe di Piemonte

Al comando del Piccolo Principe da 16 anni c’è Giuseppe Mancino da Sarno, forse il più taciturno di tutti e 35 i cuochi e le cuoche italiane che in Italia si fregiano delle 2 stelle Michelin. È uno che ama cucinare e stare lontano dalle polemiche. «E non faccio trattamenti di favore», ci spiega, «quello che mangia lei stasera è quello che hanno mangiato tutti gli altri». 

Il suo stile si è affrancato dalla generica voce “toscano-campana” con cui spesso lo si bolla: siamo in Toscana - e si vede già dal pane sciapo - ma questa non è una prigione. Va bene il pesce, dunque, ma mare e terra pari sono nelle sue gerarchie mentali attuali. E la retorica campano-salernitana non è che debba per forza emergere qui e là solo perché fa gioco e storytelling.

C’è piuttosto una tensione continua al sapore pieno, uno sguardo che scruta gli schemi haute con rispetto ma pure con diffidenza, quand'è il caso. Cotture sottovuoto e vasocotture si alternano a seriali nappate col burro e a trattamenti à la minute così precisi che paiono telecontrollati. Sono piatti sempre colorati e gustosi, non minimalisti ma giocosi come il Carnevale. Soluzioni che, dietro all’apparente classicità, tradiscono metodica autodidatta e inclinazioni personali.

Una cavalcata sincera e gioiosa, da condurre al quinto piano dello storico hotel a suon di Agnolotti ripieni di cipolla fondente, coda di bue sotto, salsa al pecorino, tartufo e sedano croccante e magnifici piccioni: il nostro era rifinito al Green Egg, crudo il giusto, e servito con salsa cibreo, pesche, salsa alle spezie e cipolle caramellate. Masterpiece.

Chef

Giuseppe Mancino

Sous-chef

Alessio Bachini

Ai dolci

Sara Mazzoli

In sala

Fabio Santilli

In cantina

Fabio Santilli

Contatti

+390584401806

PORTAMI LÌ
Chiusura
chiuso lunedì e aperto solo la sera nel periodo 24 giugno-17 settembre; chiuso lunedì e martedì ma aperto sempre anche a pranzo nel periodo 1 novembre-1 marzo
Ferie
1 novembre 2020-1 marzo 2021
Menu degustazione
150, 170 e 220 euro
Antipasto
55 euro
Primo
50 euro
Secondo
70 euro
Dolce
25 euro

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Pozzo di Bugia, via Federigi 544, Seravezza (Lucca), trattoriapozzodibugia.it: per le carni alla griglia

+390584743696

Perché fermarsi
per la Tagliatella di farro, mirtilli confit, pollo affumicato, funghi e pesto di erbe amare: manualità e gusto
Identità Golose
Identità Golose

articolo a cura degli autori Identità Golose