Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Cina

Bo Innovation

Di sè dice che ama “fare alla cucina cinese ciò che Picasso fece all’arte”, anche se vanta la mise di Alice Cooper più che di un bohemien della Rive Gauche. In effetti, Alvin Leung, al di là della pretenziosità del paragone e delle borchie e chiodo ostentati che già tanti conoscono, è uno chef-artista maniaco della perfezione. Non solo. Dopo i primi inizi rockettari la verità è che Alvin è anche un ottimo imprenditore.

Il ristorante aperto a Shanghai (Bo Shanghai) ha portato una svecchiatura alla cucina cinese come non si vedeva da anni. Certo non sempre tutto va come previsto, il ristorante di Londra ha chiuso i battenti e altri progetti sono in corso d’opera, resta il fatto che Alvin Leung ha segnato indelebilmente la cucina dei suoi luoghi e del suo tempo. Come lo scienziato Doc di "Ritorno al Futuro", nessuno come lui ha smembrato, scomposto, letteralmente messo in provetta e reinventato i piatti della tradizione cinese. Al posto del camice bianco, la pelle e i tatoos.

Quando è in-house merita davvero prenotare il tavolo presso il banco della cucina per vederlo in azione dirigire la sua orchestra di souschef e maestranze. I piatti sono sempre quelli classici che già conosciamo: il Molecular, l’uovo dei mille anni al ginger, il dumpling rivisitato, il tris di tomato, il dolce Sex on the Beach che fu presentato a uno storico congresso di Identità Golose, e ancora l’Uovo di quaglia con nido di taro, il Granchio rosso con pasta di legumi, senza rinunciare alla tradizione europea con il risotto Acquerello col foie gras.

 Brambilla-Serrani

Chef

Alvin Leung

Vai alla scheda dello chef

Contatti

+85228508371

60 Johnston road, shop 13, 2 F-J Residence
75GC+GC - Hong Kong - Wan Chai
boinnovation.com
dine@boinnovation.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai
Ferie
variabili
Menu degustazione
1380 e 2380 HKD

Lo chef consiglia
Ronin, 8 On Wo Lane, Ground floor, Sheung Wan, Hong Kong

+85225475263

Perché fermarsi
per ritrovare il dolce Sex on the Beach, dessert di una vecchia edizione di Identità London
Claudio Grillenzoni
Claudio Grillenzoni

giornalista col vizietto dell'esterofilia (da buon germanista) e del cibo (da buon modenese), dal 2007 vive felice in Cina, a Shanghai, tessendo ponti tra Oriente e Occidente