Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Piemonte

La Credenza

Giovanni Grasso è com’era Cesare Maldini: ha i piedi buoni, ma li usa anche per insegnare agli altri come si gioca. Ha visione, gioco, volontà e determinazione. Quando è partito con la sua Credenza, far crescere un ristorante stellato a San Maurizio Canavese sembrava una follia. E invece. E invece è diventato il punto di riferimento di questa parte della provincia di Torino, a un passo dall’aeroporto.

Ma non gli bastava. Così ha cresciuto in cucina Igor Macchia, come si tira su un attaccante. E accanto a Igor ha preso e portato a diventare un numero 10 anche Chiara Patracchini, nata pasticcera ora co-condottiera di questo bel locale con il suo elegante giardino interno. Avendo una squadra, aveva le possibilità di allargare l’attività: e allora ecco gemmare Casa Format, ristorante smart tutto concentrato sull’orto dall’altra parte della provincia, vicino a Stupinigi. Ecco sovrintendere FiorFood, il locale dentro al negozio della Coop in pieno centro di Torino, dove cucina il solido Giovanni Spegis. Ecco le consulenze all’estero.

Ma il cuore gastronomico rimane qui, a San Maurizio, con piatti rassicuranti al palato e belli all’occhio: a partire dal “Cannolo” di insalata russa, per passare a quello di alici, gamberi e mozzarella, arrivare ai loro classici Ravioli liquidi di piccione, la copertina di sottofiletto con il bigné di foie gras, la gallinella scottata con calamari fritti, cozze e brodo allo zafferano. Patracchini nasce pasticcera dunque arrivate al dolce, con il tiramisù 2011 o la sua “Carta bianca”.

 Brambilla-Serrani

Chef

Igor Macchia

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Chiara Patracchini e Ivan Onorato

Ai dolci

Chiara Patracchini

In sala

Franca Pulcini

In cantina

Franca Pulcini e Takeharu Cho

Contatti

+39 011 9278014

via Cavour, 22
10077 - San Maurizio Canavese (Torino)
ristorantelacredenza.it
info@ristorantelacredenza.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
martedì e mercoledì
Ferie
1-22 gennaio
Prezzo medio vino escluso
70 euro
Menu degustazione
85 e 105 euro
Antipasto
20 euro
Primo
20 euro
Secondo
30 euro
Dolce
18 euro

Lo chef consiglia
Pasticceria Castelli, via Cravero Carlo 34, Caselle Torinese (Torino): pasticci artigianale con di prodotti alta qualità

+39.011.9961958

Perché fermarsi
perché è una delle più solide tappe contemporanee del torinese
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori