Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lazio

Il Pagliaccio

Siamo a via dei Banchi Vecchi, nel cuore del centro storico di Roma che giorno dopo giorno rischia di perdere il suo fascino cedendo all'omologazione globalizzata, ma riesce ancora a tenere sotto incantesimo chi vi si aggira nei momenti più tranquilli. Entrando al Pagliaccio, però, si potrebbe tranquillamente pensare di essere a Londra o a New York, e questa volta non con accezione negativa.

Il ristorante aperto nel 2003 da Anthony Genovese e Marion Lichtle è forse il più internazionale tra gli indirizzi capitolini, se si escludono i ristoranti dei grandi hotel. Eppure, anche se le voci che si levano dai tavoli sono per lo più straniere, la carta dei vini spazia tra i diversi continenti e in menu si ritrovano facilmente le tracce del passato nomade di Genovese, da Ovest a Est, Il Pagliaccio è oggi più che mai un - grande, anche se raccolto negli spazi - ristorante italiano.

Affiancato dal secondo Francesco di Lorenzo, di origini calabresi pure lui, lo chef riesce infatti a fondere nei suoi piatti suggestioni e sapori lontani tra loro creando percorsi affascinanti, certamente contaminati ma essenzialmente mediterranei. Che si scelga tra uno dei 2 menu degustazione - cui a pranzo si affianca una proposta più leggera - o tra le proposte della carta, si resta incantati d'eleganza e intensità di ogni assaggio: dall'indimenticabile Ostrica alla brace con mela e camomilla ai Baozi con ossobuco in brodo, fino alla Colazione al mare (capasanta con caffè e brioche). Sempre memorabili i dessert, affidati al francese Thierry Tostivint.

 Brambilla-Serrani

Chef

Anthony Genovese

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Francesco di Lorenzo

Ai dolci

Thierry Tostivint

In sala

Matteo Zappile

In cantina

Matteo Zappile e Luca Belleggia

Contatti

+39 06 68809595

via dei Banchi Vecchi, 129a
00186 - Roma
ristoranteilpagliaccio.com
info@ristoranteilpagliaccio.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
l'intera domenica, l'intero lunedì e martedì a pranzo
Ferie
2 settimane variabili a febbraio e 3 ad agosto
Prezzo medio vino escluso
150 euro
Menu degustazione
75, 150 e 170 euro

Lo chef consiglia
Seu Pizza Illuminati, via Angelo Bargoni 10-18: "Pierdaniele è un umile artigiano che sa unire semplicità, ricerca e grande qualità di prodotti"

+39.06.5883384

Perché fermarsi
per una delle cucine più cosmopolite e intrinsecamente italiane allo stesso tempo, proposte oggi nel nostro Paese
Luciana Squadrilli
Luciana Squadrilli

giornalista, napoletana di nascita e romana d'adozione, cerca di unire le sue tre passioni: mangiare, viaggiare e scrivere