Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Emilia Romagna

La Palta

Dalla campagna del piacentino ha saputo mantenere quell'integrità di sapori e il gusto per l'accoglienza che rendono grande l'Emilia Romagna, ma La Palta è lo specchio di una donna forte quanto elegante, tenace quanto gentile. La tradizione emiliana si sveste, si scompone e si riveste di un abito più attuale, dall'innovativa originalità e dall'estetica cromatica ipnotizzante.

Ma La Palta è anche una storia di famiglia, quella unita e salda della vera tradizione italiana, che vede il marito Roberto Gazzola, la sorella Monica e il cognato Marco Sogni partecipare ogni giorno al rito della cena del parentado, con un servizio premuroso senza essere ridondante. Le ampie vetrate avvolte dal verde del territorio rendono l'esperienza simile a un sogno, quello di trovare il perfetto equilibrio tra le ricette artusiane e spinte innovative d'oltrealpe. Si dice che fosse l'allieva prediletta del più piacentino dei francesi,Georges Cogny, ed è facile immaginarlo compiaciuto osservandone la tecnica impeccabile, l'attenzione di Isa per raggiungere la gradevolezza dell'insieme, studiando insieme morbidezze, concordanze, contrasti.

Partendo dagli Gnocchi di melanzane con anguilla affumicata e origano grasso, dai cordiali spunti erbacei, per arrivare al Piccione arrostito ai capperi con purea di mandorle e insalate. Esemplare per completezza e varietà la carta dei vini.

Chef

Isa Mazzocchi

Sous-chef

Andrea Molinelli

Ai dolci

Greta Magnani

In sala

Monica Mazzocchi

In cantina

Roberto Gazzola

Contatti

+39 0523 862103

località Bilegno, 67
29011 - Borgonovo Val Tidone (Piacenza)
lapalta.it
info@lapalta.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì
Ferie
1-15 luglio
Menu degustazione
55 e 75 euro
Antipasto
23 euro
Primo
15 euro
Secondo
28 euro
Dolce
11 euro

Lo chef consiglia
Pasticceria Mera, via Pianello 67, Borgonovo Val Tidone (Piacenza): per i panettoni buonissimi a Natale e i dolci in generale

+39.0523.862267

Perché fermarsi
per il tripudio di dolcezza dei dessert
Camilla Rocca
Camilla Rocca

 

mentre studiava Economia a Verona, passava gli appunti ai compagni, imprenditori vinicoli della Valpolicella: da lì l'amore per il buon cibo e il bere bene. Collabora con Food24 ,Style, Ansa, Class, Il Giornale