Acqua Panna S.Pellegrino 2021 Veuve Clicquot 2021 Birra del Borgo 2022 The Fork 2022

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Veuve Cliquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Veuve Clicquot
Champagne Veuve Cliquot Brut
Emilia Romagna

Antica Corte Pallavicina

L'Antica Corte Pallavicina è un tuffo nel passato, nella memoria contadina, nei sapori più genuini della Pianura Padana, con i salumi, la cucina dell'aia, la ricchezza delle antiche corti riproposta ai giorni nostri e arivata quasi intatta grazie al prodigioso lavoro di recupero della famiglia Spigaroli. Con, in aggiunta (e che aggiunta verrebbe da dire) del culatello, il prodotto simbolo di quest'area geografica raccontato magnificamente nelle sale di un museo che si trova all'interno della Corte.

Se la cantina che rifornisce di culatelli mezzo mondo è diventata nel tempo il Sancta Sanctorum dove sono passati quasi tutti, da Bottura a Ducasse, che qui lasciano le loro forme a stagionare, la cucina del ristorante racconta invece la ricchezza del territorio, con piatti sapidi e ricchi, come nel caso dei Ravioletti di gallina cotti in vescica con fonduta di Parmigiano di dodici anni e culatello, o del Cappone dal collo pelato con foie gras, castagne e cipolline glassate al balsamico. 

Uno stile che lo stesso Spigaroli definisce gastro-fluviale, vista la vicinanza con il fiume Po, e che ha attirato e attira tuttora l'attenzione di addetti ai lavori e Vip, visto che alcuni piatti ricordano le preferenze di alcune celebrità che hanno avuto modo di conoscere la cucina della Corte, da Anthony Bourdain a Robert De Niro passando per George Clooney.

Una visita attenta la merita anche L'Hosteria del Maiale, un indirizzo con una cucina più popolare e semplice, forse, ma dove sostare anche solo per un piatto di salumi, per le lasagne, per gli gnocchi o per gli anolini in brodo di terza.    

 Brambilla-Serrani

Chef

Massimo Spigaroli

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Luca Zvaleni

Ai dolci

Alessandro Manzon

In sala

Aurel Zogu

In cantina

Paolo Tegoni

Contatti

+390524936539

strada Palazzo due Torri, 3
43010 - Polesine Parmense (Parma)
sito web
relais@acpallavicina.com
PORTAMI LÌ
Chiusura
lunedì a pranzo da aprile a ottobre; l'intero lunedì da novembre a marzo
Ferie
2 settimane a gennaio
Carte di credito
No Diners
Menu degustazione
94, 96 e 100 euro
Antipasto
32 euro
Primo
22 euro
Secondo
34 euro
Dolce
15 euro
Tavolo dello chef per 2 persone

Ristorante con camere

Tavoli all'aperto

Lo chef consiglia
Trattoria Campanini, via Roncole Verdi 136, Madonna Prati (PR)

+39052492569

Perché fermarsi
per una full immersion nella vita delle Corti padane di un tempo e per assaggiare un culatello straordinario
Gualtiero Spotti
Gualtiero Spotti

giornalista per riviste di turismo ed enogastronomia italiana, ama le diverse realtà della cucina internazionale e viaggiare