Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Lazio

Imago dell'hotel Hassler

Francesco Apreda è uno chef leggermente sottovalutato, secondo noi. Per carità, ha i suoi estimatori. E del resto il suo locale è talmente bello - con quella vista che abbraccia tutta Roma - che si può essere portati a pensare che se Imàgo è sempre pieno (e lo è) dipende dal fatto che il cliente sia sicuro che i suoi occhi siano comunque appagati, e pazienza per le papille gustative.

E invece noi crediamo che la sua cucina, che si riflette come in uno specchio nello sguardo limpido di questo partenopeo e parte... cittadino del mondo, dovrebbe essere ancora più valutata per l'insolita capacità di compendiare sapori differenti, ciò che deriva ad Apreda dalla sua lunga gavetta in India e in altre aree dell'Estremo oriente. Poi c'è ovviamente Napoli, c'è quella Roma che alla fine è casa sua da più di undici anni, c'è una cultura terenziana che non sente nulla di umano lontano da sé. C'è un percorso di degustazione particolarmente nitido e solare, molto spostato sulle origini, stavolta.

Dieci piatti (dal Minestrone di stagione all'essenza di mare alla Dolce mozzarella di bufala passando per le Capesante impanate, sedano e tartufo nero e per i Tagliolini sraceni alle sarde) in edizione small (6 portate), medium (8) e large (10) e anche veg. Nella proposta a mano libera spicca il genius loci del Risotto caci pepi e sesami e del Pollo ai peperoni. Il fermo immagine ci mostra un Apreda felice, rasserenato, meno ansioso di aprire dizionari e molto concentrato sulla grammatica dei sapori, tutti perfettamente coniugati.

Leggi anche
Apreda e le magie dell'Imago

 Brambilla-Serrani

Chef

Francesco Apreda

Vai alla scheda dello chef

Sous-chef

Francesco Focaccia

Ai dolci

Simona Piga

In sala

Marco Amato

In cantina

Alessio Bricoli

Contatti

+39 06 69934726

piazza Trinità dei Monti, 6
00187 - Roma
imagorestaurant.com
imago@hotelhassler.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
mai, aperto solo la sera
Ferie
7-24 gennaio
Menu degustazione
130, 150, 160 e 170 euro
Antipasto
35 euro
Primo
40 euro
Secondo
50 euro
Dolce
25 euro

Ristorante con camere

Lo chef consiglia
Chinappi, via Valenziani 19, Roma, chinappi.it: un locale che ha portato i sapori del litorale pontino a Roma

+39.06.4819005

Perché fermarsi
per il Polpo, patate e olive di Gaeta. Un inno alla semplicità mediterranea messa in ghingheri
Andrea Cuomo
Andrea Cuomo

Romano di stanza a Milano, sommelier e giornalista del quotidiano Il Giornale, racconta da anni i sapori delle città in cui vive