Acqua Panna S.Pellegrino Veuve Clicquot

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Abruzzo

Magione Papale

William Zonfa è uno che si è fatto da solo. La persona e il cuoco che oggi li ha costruiti con le sue idee e con le sue mani, spesso lontano dai riflettori e lontano da casa come è giusto che sia per questo lavoro. In Germania dopo l'alberghiero di Roccaraso, poi esperienze di diversa durata ma significative al Mirazur con Mauro Colagreco, al Pellicano con Antonio Guida e al Danì Maison con Nino Di Costanzo, quest’ultimo intervallato dal primo dei due ritorni nella sua città, al Vinalia di Marzia Buzzanca, distrutto dal terremoto del 2009. Dopo un anno è arrivato il progetto Magione Papale, piccolo relais con due ristoranti, la bomboniera gourmet e il più tradizionale Salone dei Granai, e una quindicina di stanze.

Ha carattere e personalità questo ragazzone dal fisico atletico, ma anche la discrezione e la profondità di chi ha acquisito consapevolezza delle proprie capacità. I suoi piatti sono così, frutto di un lavoro lungo e certosino, spesso complesso, fatto di estrazioni, cotture e accostamenti arditi che oggi più che mai hanno uno stile originale e come per magia diventano accessibili e familiari anche al palato meno esperto. Non è un caso, dunque, se il Castratissimo, un morbidissimo cubo di agnello avvolto in una sfoglia di sugo ristretto, non esce più dalla carta.

E non ci sorprenderà che questo possa accadere per il Tortello di porcini con brodo di liquirizia, dragoncello e limone, per lo Spaghetto freddo con cicale di mare, lime e pepe rosa o per la Crema di zucca, salvia, castagne e zenzero, servita come dessert.

Chef

William Zonfa

Sous-chef

Stefano Ferrauti e Yuri Cursi

Ai dolci

Giorgio Brandani

In sala

Manolo Damiani

In cantina

Manolo Damiani

Contatti

+39 0862 404426

via Porta Napoli, 67/1
67100 - L'Aquila
magionepapale.it
info@magionepapale.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
domenica sera e l'intero lunedì; aperto solo la sera
Ferie
1-30 gennaio
Menu degustazione
60 e 90 euro
Antipasto
18 euro
Primo
20 euro
Secondo
20 euro
Dolce
15 euro
Coperto
5 euro

Ristorante con camere

Lo chef consiglia
Caffè Enoteca La Fenice, via Zara 18, L'Aquila: per l'aperitivo o per un pranzo veloce

+ 39.0862.404202

Perché fermarsi
per il castratissimo, uno dei piatto-simbolo della filosofia originale dello chef, e per il nuovo tortello di porcini
Massimo Di Cintio
Massimo Di Cintio

esperto di comunicazione, giornalista, da quasi trent'anni racconta di ristoranti, di vini e di territori. E' fondatore e curatore di MeetInCucina, congresso di cucina regionale