Acqua Panna S.Pellegrino 2020 Veuve Clicquot 2020 Birra del Borgo 2020 The Fork 2020

Guida ai ristoranti d'autore in Italia e nel mondo con i premi alle giovani stelle

Piemonte

Consorzio

Cosa vuol dire essere patron? Patron vuol dire governare la nave in mezzo a tutte le tempeste, vuol dire tener diritta la barra e far sì che i passeggeri non si accorgano delle onde alte. Non che ce ne fosse bisogno, ma nel 2019 Pietro Vergano e Andrea Gherra hanno dimostrato di essere patron con i controattributi. Loro che conducono una delle "osterie nuove" più celebri e amate d'Italia - ehi, il Consorzio ha aperto nel 2008, sette anni prima di Trippa! - d'un tratto hanno perso il cuoco: il solidissimo Miro Mattalia che da più di un lustro guidava la cucina di questo locale e del "fratellino" Banco Vini e Alimenti è partito per la lontana Bangkok.

Eppure la qualità, qui in via Monte di Pietà, è cambiata punto: oggi come ieri il Consorzio rimane una delle neotrattorie più ganze d'Italia. Tutto merito di Andrea e Pietro che conoscono i prodotti come nessuno - sono stati tra i primi a scommettere sul ritorno delle frattaglie, sui formaggi inglesi, sui vini naturali, su una bistronomie divertente che giocasse con le icone piemontesi - e che sanno di che sostanza è fatta un'osteria: cucina golosa, ambiente accogliente, chiacchiere, informalità, prezzi accessibili.

Dunque in queste due salette tutte mattoni e affiches si continuano a mangiare piatti golosi (oggi eseguiti da Silvio Chicco) - l'Ossobuco con il baccalà e il bagnetto verde, gli Agnolotti di finanziera, le Animelle e la cervella, la Guancia e lo zabajone - a prezzi più che equi in una sosta che per tanti è diventata casa. Noi compresi.

Chef

Silvio Chicco

In sala

Pietro Vergano

In cantina

Pietro Vergano

Contatti

+390112767661

via Monte di Pietà, 23
10122 - Torino
ristoranteconsorzio.it
info@ristoranteconsorzio.it
PORTAMI LÌ
Chiusura
sabato a pranzo e l'intera domenica
Ferie
3 settimane ad agosto
Carte di credito
no American Express
Menu degustazione
35 euro
Antipasto
12 euro
Primo
13 euro
Secondo
18 euro
Dolce
8 euro
Coperto
2 euro

Lo chef consiglia
Osteria di Miranda al fortino, strada del Fortino 20, Torino e Panetteria Perino Vesco, via Cavour, 10, Torino

+393755455848e390110686056

Perché fermarsi
perché è stata tra le prime Nuove Trattorie Italiane: quinto quarto, vini naturali, grandi formaggi, accoglienza informale
Luca Iaccarino
Luca Iaccarino

viaggia e mangia per Lonely Planet, Osterie d'Italia, Repubblica e la collana I Cento (EDT). Ha scritto "Dire Fare Mangiare" (ADD), "Cibo di strada" (Mondadori), "Il Gusto delle piccole cose" (Mondadori Electa) e “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino”, ama andar per trattorie e ristoranti di blasone portandosi dietro una moglie riottosa e due figli onnivori