Emanuele, Maicol e Valerio Izzo

Brambilla-Serrani

Brambilla-Serrani

Piazzetta Milù

corso Alcide de Gasperi, 23
80053 - Castellammare di Stabia (Napoli)
tel. +39 081 8715779

È uno dei rari casi, almeno in Italia, in cui la forza di una famiglia del food produce non solo coccole & simpatia, non unicamente benessere & accoglienza, tutte cose peraltro buone e giustissime... Ma proietta l'immagine di un futuro fertile, secondo il principio per cui "tradizione non è culto delle ceneri, ma custodia del fuoco". Ecco: le fiamme, al Piazzetta Milù di Castellammare di Stabia, non sono solo quelle di Maicol Izzo, giovane e talentuoso chef, classe 1993 (di lui vi parliamo però più ampiamente in una scheda a parte, clicca qui). Ma anche quelle dei due suoi fratelli maggiori, ossia Emanuele e Valerio.

Tutto è cominciato da papà Michele e mamma Lucia (Milù sta per Mi-chele e Lu-cia), ossia la coppia che questa bellissima realtà ristorativa ha creato per sfida, nel 2003, come semplice pizzeria da asporto, per poi farla crescere sempre più. Il cambio generazionale è stato perfetto, quasi da prendere come modello: tre figli, altrettanti compiti. Maicol in cucina, Emanuele e Valerio a spartirsi le altre mansioni, quelle fondamentali in un'attività ristorativa contemporanea.

Emanuele Izzo, classe 1986, "Miglior sommelier" dell'anno per la Guida Identità Golose 2019, è il dominus della cantina, già importante e che cresce sempre di più. In principio astemio, poi è arrivata l’illuminazione, frequentando la prima lezione di un corso per sommelier. Oggi è infatti sommelier professionista, degustatore ufficiale Ais con master in abbinamento cibo-vino, maestro assaggiatore Onaf... Nel 2014 è stato nominato delegato dell’Ais per la Penisola Sorrentina e Capri, diventando il più giovane d’Italia nel suo ruolo. Organizza quindi eventi, viaggi nel mondo del vino, degustazioni, master enologici ed è il direttore di tutti i corsi per sommelier professionisti che si tengono nel suo territorio di competenza. La sua soddisfazione più grande? Godersi una bottiglia in riva al mare, in sella alla sua 883.

Valerio Izzo, classe 1991, è un "millenian manager": recluta e gestisce il personale, collabora alla creazione della proposta gastronomica, ricerca suppellettili e piatti per i nuovi menu, chiama il commercialista ed è capace di affrontare da solo una sala di appassionati gourmet provenienti da tutta Italia e gran parte del mondo. Vanta stage con Enrico Bartolini, Massimo Bottura ed esperienze lavorative a Londra. È a sua volta sommelier Ais, assaggiatore Onaf ed esperto mixology Jtr. Vive di notte, vede le serie tv e adora l’Nba; pratica boxe ma non farebbe mai a pugni con nessuno, tranne che con i suoi ragazzi di sala quando tutto non gira come vuole lui... Cura tutte le attività di Milù Outside, la proiezione di Piazzetta Milú in consulenze, eventi e progetti esterni. Nel 2020 ha creato Shub, un cocktail bar e vineria di pregio nel centro storico di Sorrento, che ha inaugurato un nuovo concetto di speak easy bar in Penisola Sorrentina.

Ha partecipato a

Identità Milano


a cura di

Carlo Passera

classe 1974, milanese orgoglioso di esserlo, giornalista professionista dal 1999, ossia un millennio fa, si è a lungo occupato di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta su viaggi e buona tavola. Coordinatore della redazione di identitagolose.it e curatore della Guida di Identità Golose alle Pizzerie e Cocktail Bar d'autore. Instagram: carlopassera