Nicola Dell'Agnolo

Il Luogo di Aimo e Nadia

via Privata Raimondo Montecuccoli, 6
Milano
+39 02 416886

Classe 1971, è originario della provincia pordenonese, dove frequenta la scuola alberghiera di Aviano. Una volta ottenuto il diploma Nicola Dell’Agnolo incomincia ad accumulare esperienza formative in sala, sia in Italia che all'estero.

Si susseguono così le stagioni in Svizzera, poi le esperienze a Venezia, in Francia, a Milano, a Siena e a Londra. In ognuno dei locali in cui lavora, si va a consolidare quella struttura che lo rende oggi un maestro nella gestione dell'accoglienza. Facendo di lui, oggi, una delle personalità di spicco nel settore. 

Nel 2005 Dell'Agnolo riceve la chiamata da Stefania Moroni, figlia di Aimo e Nadia. E' un anno cruciale per lo sviluppo di una delle più storiche insegne della cucina d'autore italiana: nello stesso periodo arrivano infatti in via Montecuccoli anche Alessandro Negrini e Fabio Pisani, che poi diventeranno gli chef del Luogo di Aimo e Nadia.

14 anni dopo Nicola Dell'Agnolo è l'impeccabile restaurant manager e maître del Luogo. La sua convinzione è che la chiave del successo di una sala stia in gran parte nell’affiatamento delle persone che compongono il team.

Con il maître che deve calarsi nei panni dell’allenatore: «Mi piace fare un paragone con le discipline sportive di squadra, perché serve un’amalgama simile in sala, ci deve essere uno spirito di collaborazione che si costruisce e si allena ogni giorno. Chi ha il compito di guidare la squadra deve essere capace di comprendere le persone con cui lavora, ognuno ha doti e talenti diversi e ognuno deve essere messo nella condizione di poter dare il meglio di sé».

Ha partecipato a

Identità Milano


Identità Golose

Identità Golose

L'articolo è a cura di Identità Golose, la testata che organizza il congresso internazionale di alta cucina, edita il sito www.identitagolose.it e la Guida Identità Golose online, oltre a firmare numerosi altri eventi in Italia e all'estero