Enozioni, l’atelier digitale di Eleonora Galimberti, l’influencer del vino e il suo marketing emozionale

Globetrotter contemporanea e neo mamma con un Master in Bocconi: la vita di una giovane donna tra calici, racconto e strategie enoiche

18-09-2021

Eleonora Galimberti è, senz’alcun dubbio, la più titolata e influente penna femminile digitale del vino, e non solo. Vive alle porte di Milano, neo mamma,  incarna la globetrotter contemporanea che ha trasformato una passione in professione con studio, dedizione e lungimiranza. Una laurea in Comunicazione d’Impresa e Pubbliche Relazioni seguita da un Master in Food & Beverage management in SDA Bocconi e il diploma di sommelier Ais sintetizzano il percorso accademico che il talento di questa giovane donna esperta di marketing e strategie enoiche. Nel suo curriculum vanta un passato  alla corte dello stilista Giorgio Armani. Un debutto nel mondo del lavoro che ha portato Eleonora a ricoprire una professione nel settore dell’alta moda, un momento della sua vita che ricorda come “fondamentale” per comprendere cosa avrebbe voluto fare.

Il percorso accademico di Eleonora Galimberti passa da una laurea in Comunicazione d’Impresa e Pubbliche Relazioni seguita da un Master in Food & Beverage management in SDA Bocconi.

Il percorso accademico di Eleonora Galimberti passa da una laurea in Comunicazione d’Impresa e Pubbliche Relazioni seguita da un Master in Food & Beverage management in SDA Bocconi.

«Avevo un lavoro a tempo indeterminato nell’ufficio commerciale di Armani, e,  per sei anni, sono rimasta fedele a quelle dinamiche che mi hanno dato moltissimo però non era il mio futuro - afferma- Cambio rotta, studio, perfeziono le mie conoscenze in campo enogastronomico e approdo in Pommery Italia, una delle storiche Maison di Champagne che mi permette di misurare le mie conoscenze di marketing e di comunicazione. In quel momento storico cresce il desiderio di creare un progetto imprenditoriale, tutto mio,  di comunicazione digitale nel settore del vino, del cibo, dell’ospitalità di lusso. Obiettivo  mirato alle eccellenze italiane. Un salto nel buio che mi sentivo pronta a fare, visto che, sempre in quel periodo nasce il mio blog, Enozioni. Il  2013 è un anno di svolta, chi mi stava vicino mostra un lecito scetticismo sulle mie decisioni di abbandonare certezze per esplorare strade sconosciute. Oggi Enozioni è un vero e proprio atelier digitale, del vino e di tutto quello che io definisco affinità elettive. Mi riferisco al settore dell’ ospitalità, enti del turismo e consorzi di tutela. Certo il vino resta il cuore del mio progetto, un elemento sempre presente nella mia vita.  Mia mamma è toscana, nata tra i vigneti visto che i miei nonni hanno origini contadine. Adoro la natura, mi piace mangiare e scoprire cosa c’è dietro una pietanza accompagnata ad un calice».

Dopo aver lavorato a lungo da Armani, Galimberti approda in Pommery Italia, una delle più storiche Maison di Champagne

Dopo aver lavorato a lungo da Armani, Galimberti approda in Pommery Italia, una delle più storiche Maison di Champagne

 Il tratto creativo e stilistico della scrittura di Eleonora è passione, eleganza, immediatezza, un nuovo modo di narrare il nettare di Bacco che piace subito e appassiona il lettore. «L’inizio non è stato facile- chiosa Eleonora- lasciare un posto di lavoro per iniziare un’avventura nuova e senza fondamenta ha stravolto la mia famiglia e, in alcuni momenti, anche me. Ho capito che il vino era il mio futuro. Ho studiato per colmare le mie lacune e studio ogni giorno per essere sempre aggiornata. Ci ottimi corsi on line che mi permettono di essere connessa con il pianeta vino e amo il confronto con gli altri Paesi. La cultura è il motore della vita di ognuno e per me un elemento essenziale per sentirmi in pace con me stessa».

La giovane influencer del vino è anche sommelier Ais

La giovane influencer del vino è anche sommelier Ais

Perché creare Enozioni Digital Atelier? «Perché il mio contenitore creativo è nato per far nascere dei progetti di comunicazione perfettamente in linea con il cliente. Un vero taglio sartoriale, cucito addosso alle caratteristiche dell’ azienda, del personaggio, del prodotto senza tecnicismi e ripetizioni ma facendo uscire un messaggio più intimo. Certo questa pandemia, nel mio caso, analizzato sul lato privato e professionale, è stata una risorsa perché il digitale è stato valorizzato da tutti. Anche coloro che avevano meno dimestichezza con questa tecnologia hanno ceduto, per necessità, alla creazione di  e.commerce, e, organizzato degustazioni di vino virtuali. Tutte cose che non si abbandoneranno ma verranno integrate alla nostra quotidianità. Certo vogliamo rivivere le relazioni, gli eventi, la convivialità deve tornare più di prima. Ho tanti progetti nel cassetto. Vorrei ideare una produzione televisiva. Essere una freelance in questo periodo storico è coraggioso e allo stesso tempo cela quella libertà di scelta che mi stimola a creare idee nuove con la mia squadra di lavoro».

Eleonora Galimberti riesce a coniugare con successo la vita di mamma con quello di esperta di comunicazione digitale

Eleonora Galimberti riesce a coniugare con successo la vita di mamma con quello di esperta di comunicazione digitale

Il mondo del vino interpretato da una mente digitale e l’acume della Galimberti è in continua evoluzione. Per Eleonora lo studio è una costante. La maternità l’ha resa più vicina al suo progetto di famiglia, la sua bimba nata pochi mesi prima del lockdown, e il marito nutrizionista con la grande passione per la fotografia supportano la sua avventura genitoriale. Non ama essere definita Influencer ma comunicatrice delle eccellenze Made in Italy in un settore, quello enogastronomico, che evolve ogni giorno. Una giovane donna empatica che, fin da piccola sognava di fare la scrittrice, sicura delle sue scelte e proiettata verso nuove prospettive sempre arricchite dalle emozioni enoiche.